La convergenza è stata fatta...lotta dura contro lo strabismo

(post iniziato ieri sera poche ore dopo il nostro ritorno)
Sono sveglia dalle quattro, qualche piccolo cedimento a parte, non sono ancora stanca.
Ho affrontato questa giornata abbastanza serenamente... (cosa che non ha fatto papà L )
Certo è dura rispondere a cuor leggero a tuo figlio quando nel parcheggio dell'ospedale ti chiede "dove siamo? " " cosa facciamo qua? " "perchè?".
Gli avevamo anticipato qualcosa ma vedendo che si agitava  non abbiamo approfondito .
Mentre stavamo salendo la rampa che portava alla clinica la sua mano si è stretta alla mia e il suo viso si è oscurato...
Gli ho subito chiesto "cos'hai Ale???"
e lui "ho paura!!!"
Ed era comprensibile la paura del mio caro tesoro con il suo cagnolino sotto braccio!
Poi per fortuna una volta in reparto, ci siamo accorti di essere in buone mani! Personale attento, umano, sensibile! La capo sala è riuscita a portarlo per mano in stanza...
In stanza c'era già un'amichetta!
Vogliamo parlare della stanza??? Bella, comoda, colorata, nuova, pulita, con la tv e un enorme bagno ....cose non da poco!
Poi vedere arrivare il nostro strabologo che è anche un'oculista pediatrico, mi ha rasserenato non poco!
Abbiamo avuto il suo nome dall'oculista dell'usl che ha seguito Ale fino all'anno scorso! Quando candidamente c'è stato detto ...."qui non possiamo piu' fare nulla per voi, non siamo attrezzati per l'operazione che serve ad Alessandro"
Abbiamo chiesto un consiglio e ci hanno consigliato bene, anche se a volte mi chiedo... "ma se qualcuno non ha piu' di 100 euro da spendere per ogni visita come fa???"
Il dottor Marcon li vale non c'è dubbio, un medico che preferisce candidamente non operare in una struttura a lui vicina perchè troppo caotica per i bambini...ecco io lo stimo! Ci siamo fatti due ore di strada noi, ma anche lui il giorno prima....è vero è il suo lavoro, ma lo fa bene!
Con Alessandro durante le visite è sempre stato pacato, gentile, delicato.
Ieri sia prima che dopo l'operazione è sta umano e rincuorante! Quando un medico accarezza i suoi piccoli pazienti come se fossero suoi figli, ti fa stare bene!Quando ti dimette dicendoti che stanno meglio se si riprendono a casa...pure!Quando si siede in stanza e chiacchiera con tutti come se fossimo in un salotto...il tempo è meno amaro.
Ale era il secondo, quaranta minuti prima ha bevuto spontaneamente un intruglio (ci teneva a berlo anche lui) che lo ha sedato e  portato ad uno stato tra l'ubriaco e il catatonico, ha passato il tempo guardando la tve a far domande su cose che vedeva solo lui.
A me quel bambino incapace di gestire il suo sistema nervoso non è piaciuto molto, anche se l'avevo già visto...
Quando sono venuti a prenderlo non era lucido, quando l'abbiamo baciato davanti alla porta della sala operatoria non ha detto niente perchè non era in se.
La mamma della vicina di letto di Ale ha chiesto del lexotan, io ero tranquilla....stranamente tranquilla! L'ora e mezza è passata veloce devo ammetterlo, è solo rallentata quando ho visto entrare il terzo bambino e non vedevo uscire lui!
Poi finalmente è uscito! Il portantino lo ha portato in stanza in braccio tenendogli le mani, aveva due conchiglie trasparenti sugli occhi ...! Da li ha iniziato a piangere e lamentarsi... come ci avevano preannunciato, ma il suo massimo fastidio era dovuto al fatto che gli tenevamo ferme le mani e che non voleva aprire gli occhi per paura di non vederci...
L'ho sedato con il santo ciuccio, poi si è appisolato per un'oretta e un po'!
E' stata un ripresa post operatoria abbastanza serena! Senza troppi intoppi!
Nel reparto dove era Ale c'erano nasi rifatti (quindi maschere buffe) e orecchie riaggiustate...quindi vederlo uscire sgambettante con le sue conchiglie non sarebbe stato cosi strano invece sono bastati gli occhiali!
Siamo usciti prima del previsto, avevamo anche prenotato una stanza per papà L per la notte che abbiamo felicemente disdetto!
Ale salutando i compagni di stanza ci ha fatto fare la solita bella figura dicendo a tutti "ciao mostriiiii"....
e ha smaltito l'anestesia svomitazzando anche in auto povero amore mio :)
Io mi ero presa un panino all'autogril perchè il bar dell'ospedale era chiuso...avevo anche fame ma Ale me l'ha fatta passare :P Aspettavamo da tanto questa operazione, finalmente l'abbiamo, anzi l'ha fatta...
Ora bisogna stare molto attenti alle infezioni e bisogna dare molte volte il collirio ma il peggio è passato :)
Devo ringraziare le tante amiche che mi sono state vicine con parole, sorrisi, pensieri, consigli.... <3 Grazie!
Mandare un bacino a Nicoletta che doveva venire a trovarci all'ospedale, ma ci hanno dimessi prima e non siam riuscite a vederci, ma ci rifaremo :)


p.s
quasi dimenticavo di dimostrare il mio apprezzamento per la clinica privata di Faenza.
Nonostante i lavori di ampliamento (unico neo mancava il bar che era chiuso) e  che entrando sembrasse un vero cantiere, la clinica, piccolina vero, era silenziosa, pulita, ordinata e piena di persone gentile, non a caso le bacheche erano piene di ringraziamenti :)


Commenti

Posta un commento

^_^ benvenuto

Post popolari in questo blog

Ansia

Week end

Sondaggio