lunedì 27 aprile 2009

Sempre rotoli....

Oggi era il giorno della raccolta della carta...
e sinceramente ero stufa di vedere quei rotoli vuoti in fila sul termosifone... e li ho buttati ma primaaaa
ne ho presi due in mano e li ho messi davanti agli occhi....

"questo è un buffo cannocchialeeeee. .. per vedereeeee da lontanoooo"....

Una volta l'ho fatto, ho radunato molti rotoli lunghi e corti li ho messi insieme con del nastro adesivo..... e ho fatto dei cannocchiali....
quando i bambini sono arrivati e li hanno visti...
qualcuno li ha presi e li ha rotti (come faceva con tutto)
qualcuno ci ha infilato le mani dentro
e qualcuno ha cominciato a guardarci dentro :P

prova.....basta poco che ce vo???


Un altra volta ho sparso per la stanza.... SOLO QUESTI CILINDRI DI CARTONE ( lunghi, corti, larchi ecc) dei lacci lunghi di raso....o corda tipo marinaio e delle palline (quelle che di solito vanno nella piscina) mettendo via tutto il resto...
è stato interessante vedere come ogni bambino in base alle sue capacità sfruttava gli oggetti a disposizione...
c'era chi guardava dentro
chi faceva correre le palline nei tubi
chi raccoglieva tutte le palline :P
chi metteva in fila i lacci....
chi usava i tubi come se fossero ruote del camion....

durante queste sedute di gioco euristico* è importante fermarsi ad osservare per modificare la volta sucessiva la situazione o renderla piu' corposa...


*IL GIOCO EURISTICO (in breve ma molto breve)
Il gioco euristico fu ideato e diffuso dalla pedagogista inglese
Elinor Goldschmied e viene proposto ai bambini della fascia
d’età compresa tra il primo e il secondo anno di vita.
Tra i principali obiettivi di tale gioco troviamo:
- incoraggiare l’uso della creatività;
- stimolare la sensibilità al tatto tramite l’uso di oggetti di
materiale diverso;
- abbozzare un primo processo logico attraverso la
suddivisione per categorie e l’utilizzo del materiale offerto
in più varianti.
Durante l’attività l’adulto interverrà raramente e solo per
rassicurare e ricreare il centro di interesse. Dovrà tutelare
l’attività di ogni piccolo intervenendo discretamente e
riaccompagnando al suo posto chi “irrompe”
nell’organizzazione di chi sta lavorando tranquillamente.
Utilizzerà raramente espressioni verbali e cercherà di
supplire il suo movimento attraverso sguardi, sorrisi, ecc.


Link Utile : Sempre da Mammafelice che si rifà al blog di Paola
Questo castello fatto con i rotoli può essere facilmente creato, colorato con l'aiuto dei bambini piu' grandi...
è evidente che per non creare conflitti bisognera costruire piu' castelli oppure castelli un pò piu grandi :)

Legami


Il mio pensiero di oggi è per Tata Fede...
siamo state una splendida coppia di educatrici anche se per poco....
in poco tempo tra di noi si è creato uno splendido legame
lavorare con lei era una gioia...ammiravo la sua caparbietà, il suo affrontare i problemi a testa alta, la sua allegria nonostante tutto....il suo voler migliorare... in comune avevamo l'amore e la predisposizione per il nostro lavoro e per crearci un domani una famiglia....
andavo al lavoro felice al mattino perchè sapevo che c'era lei...
poi il mio contratto è scaduto...
e lei è entrata in crisi quando si è ritrovata con l'educatrice di ruolo...rientrata dopo una lunga malattia....
Ricordo l'ultima volta che ci siamo viste, io ero a fare una supplenza...
prima di andare a casa mi ha salutata con un bacio sulla guancia..... e poi....ci siam sentite un ultima volta per telefono.... e poi.... un incidente in moto.... dopo qualche giorno di agonia se l'è portata via...giusto tre anni fa...
Conservo ancora i suoi sms nel cellulare...
e il suo numero anche se ora è impossibile usarlo...
Tata Fede riposa in un tranquillo cimitero di campagna....dove mi reco ogni tanto per un saluto..
ma mi piacerebbe tanto che mi vedesse ora con la pancia...

Mi manchi sempre Tata...

S



p.s Avere un legame speciale sul posto di lavoro è davvero un lusso... ed è già un lusso essere in sintonia lavorativa con i colleghi...soprattutto se si fa un lavoro come il mio ...i contrasti non fanno bene a nessuno...

lunedì 20 aprile 2009

Festa della mamma : COLLAGE


COME OGNI GIORNO, quasi fosse il mio giornale del mattino leggo e sbircio nel sito meraviglioso pieno di idee di MammaFelice che oggi propone questo biglietto
Poche sono le mamme che nn sono golose vero???
Allora mi è venuta questa idea ...si può usare anche come regalo al nido... per la festa della mamma modificando qualcosa..!!
Si tratta di un semplice collage !!!
O no???

Materiale : (cercando di nn spendere)
Per la base marrone possiamo usare o della carta velina rotta a pezzi dai bambini (trovano piu' soddisfazione a usare pezzi non troppo grandi ) o dei pezzi di stoffa se stiamo seguendo ad esempio un programma didattico sul riciclo e sul recupero o se proprio non avete nulla a disposizione fate spugnare ai bambimbi un foglio marrone che poi ritaglierete per comporre il dolce...
Per la parte rosa si può usare della carta crespa sempre incollata che rende molto l'effetto del volume oppure della stoffa...
Per la cigliegia... o la si ritaglia da della carta vellutata o si fa uno stampo con la tempera usando dei tappi di sughero...
La cosa bella è la versatilità del progetto, ognuno può modificare il progetto con il materiale che ha a disposizione visto che spesso negli asili (almeno del mio c'è materiale poco usato e quello che useresti nn c'è e nn puoi spendere :P)
L'importante è secondo me prepare il biglietto o chiamalo lavoretto, in tempi diversi.... magari poi incollando il tutto un un cartoncino spesso e attando dietro un gancetto per poterlo appendere al muro...

poi vi segnalo questo bel fiore proprosto da speedy creativa... che io vedo molto anche come una bella idea per decorare l'asilo utilizzando anche, come dice lei stessa, vari materiali di recupero....

BASTA POCO CHE CE VO'!!!

p.s so bene che una foto renderebbe meglio l'idea ... ma aimè per ora non ho un posto dove pasticciare che mi consenta di prepara ogni cosa che mi viene in mente

p.s1 io continuo a puntare solo su lavoretti semplici inquanto porto da sempre avanti l'idea che le mamme preferiscono ricevere un lavoretto imperfetto ma fatto dal proprio bimbo... piuttosto che manufatti eccellenti ma fatte dalle educatrici..
è triste quando sento dire
"il mio bambino per la festa della mamma ha fatto...o meglio la maestra ha fatto....."

giovedì 9 aprile 2009

Lista della spesa speciale per la mamma


Idea carina e semplice ...
cosa serve???

Un tagliere di legno di quelli piccoli ,io l'ho comprato a 0.99 centesimi di euro in uno di quei negozi tutto un euro...
Tempere
Carta colorata o blocchetti di post-it (io sempre in questo negozio ho trovato un blocchetto per la spesa)
Inserti per le decorazioni... (feltro, carta colorata, piccoli oggetti fatti in pasta di mais o sale con dei stampini)
Mollette di legno


L'idea è quella di fare colorare dai bambini il piccolo tagliere e le mollette...
Successivamente incollare due mollette o una sul tagliere queste serviranno per tenere i foglietti per la lista della spesa..
I fogli, magari i primi, possono essere ricavati tagliando dei disegni dei bambini
Per abbellire il tagliere i bambini possono incollare o pezzetti di stoffa o di carta oppure dei ciondoli fatti con la pasta di sale colorata...

Il tutto confezionato con carta trasparente e un bel biglietto ^_^

Nella foto la mia versione piu' semplice da assemblare ma fatto da un bambino rende di piu'! :) o no???

Qualche blocchetto fai da te lo potere scaricare qui

Parco Faunistico Valcorba, non chiamatelo Zoo!!!

Una volta amavo scrivere sul blog, scrivevo praticamente ogni giorno, poi Facebook ha rovinato un pò tutto! Volevo provare pero' a scri...