lunedì 25 maggio 2009

Due anni!!!

Quando i bambini arrivano all'asilo nido solitamente hanno circa un anno, chi piu' chi meno...
Una buona parte del primo anno è spesa in inserimento, consolidamento delle routine giornaliere e dei primi approcci alle esperienze proposte
Spesso a metà mattino alcuni bambini fanno ancora il sonnellino
e alcuni si stancano presto perchè in questo periodo imparano anche a camminare
Il periodo che personalmente è piu' stimolante per me come educatrice (pur adorando tutti i bambini) è quello in cui i bambini hanno attorno ai due anni...perchè :
Sono autonomi nel camminare
spesso nel mangiare
ci si può colloquiare ^_^ maggiormente
conoscono come è strutturata la giornata
il loro livello di attenzione sale...

In questo periodo i bambini a casa sono faticosi da gestire per alcuni genitori tanto che mi chiedono spesso "ma come!!!! da sola con sette???"
semplice
All'asilo nido l'ambiente è a misura di bambino, non ci sono pericoli non calcolati
c'è una routine che rende il bambino piu' sicuro e piu' gestibile
certo ci sono i conflitti, i primi morsi , le prime arrabbiature, i no...i capricci ...ecc ecc
cose che spesso sono difficili far passare come normali ai genitori, inquanto nell'ambiente famigliare ,composto da un bambino e tutti adulti ,disolito non avvengono!
Ma il bello di avere sette bambini in senzione sta nel fatto che si creano anche delle complicità ....non tutti reagiscono allo stesso modo... ad esempio difronte ad una proposta in due sono capaci di dire di no no...mentre cinque accettano di buon grado ... e sono sempre i due NO che alla fine si adeguano :)
Un esempio :Magari capita che è pronto il pranzo
tutti si diriggono al tavolo tranne uno ,perso per gli affari suoi....
e uno dei sette mi guarda e lo va a prendere e lo porta a tavola... ^_^
in questo caso si innesca un gran spirito di collaborazione nei bambini piu' grandicelli
Io personalmente non sono ne troppo morbida ne troppo severa
è vero ci sono delle giornate davvero faticose, perchè a due anni sanno il fatto loro...ma generalmente
do delle regole piccole e basilari che aiutano me e loro a convivere nell'ambiente che ci circonda...
C'è da considerare poi che nell'asilo dove lavoro... è stata fatta una scelta da chi lo organizza, non piu' di 24 bambini ...quindi le sezioni dei medi e dei grandi sono di un numero tale che il rapporto è di 1 a 7 ....quindi molto stretto e peculiare ma c'è anche da considerare che un educatrice sta da sola con sette bambini in sezione ,durante i cambi del mattino e a tavola...quindi deve avere molta fiducia nei suoi metodi...e cercare la fiducia da subito dei genitori...
per questomotivo poi è importante che ci sia anche complicità con i gentori ...quando chiedo magari di non mettere alle bimbe collant gonneline con lacci pizzi e merletti, ai quali tengono e che spesso perdono...perchè a cambiarli tutti poi è un dramma :P O quando provo a spiegare ad una mamma che non è il caso di mandarla al nido ogni giorno con un bibe pieno di camomilla...

Adoro questa fascia di età inquanto in questo periodo i bambini mettono maggiarmente in rilievo le loro caratteristiche e peculiarità
oppure consolidano dei tratti...
svolgono quasi tutti tutte le attività proposte....e quando li inviti a fare un'attività nuova sono sempre entusiasti
Solitamente si nota molto la differenza....tra quando sono al nido e quando sono a casa con i gentori...e il lunedi spesso è tragico^_^

Leggevo qualche giorno fa l'articolo di Mamma Felice che dal punto di vista di un genitore, spiega meravigliosamente le caratteristiche e le strategie da usare con i bambini in questo periodo...molte sono le stesse che adottiamo noi educatrici, per questo dico sempre che MF sarebbe stata un ottima collega :)
E' importante ricordarsi che non si può delegare alle educatrici o alle maestre la crescita del proprio figlio ma si vedere queste figure come un valido supporto.

7 commenti:

  1. veramente interessante leggere queste cose da una diversa prospettiva: troppo bello confrontarsi così!
    grazie :))

    RispondiElimina
  2. Grazie per i spunti che involontariamente mi dai sempre :))))

    RispondiElimina
  3. Sìììììì i due anni sono bellissimi!
    Se si sa tenere in giusta considerazione la fase dei terribili due, che anche quella ci vuole, anche se stancante.
    Però, sarà che non l'ho mai fatto e quindi non mi regolo, ma solo a pensare di dover gestire 7 nanetti di quell'età mi prende male...

    RispondiElimina
  4. come a me prende male pensare ad esempio di avere che ne so...un tavolo di sette persone da servire al ristorante o di compilare le buste paga o....di tagliare gli affettati... :P ognuno ha la sua predisposizione no?

    RispondiElimina
  5. ahahah giusto
    allora io preparo le buste paga :D

    PS: ho consegnato oggi la richiesta di iscrizione del nano al nido... mi prende male... mi sembra cresciuto così tanto e così in fretta...

    RispondiElimina
  6. dai dai cipi che poi ci racconti :P

    RispondiElimina
  7. Allora...ciao
    Io sono angela l'educatrice che ha scritto " il mio lavoro con i bimbi"..ma non ti preoccupare...non è per questo che ti ho scritto!!!
    Forse anche tu sei sul gruppo di facebook...
    Io ho un nido mio da 10 anni...un gruppo misto xchè la città è piccola e nessuno ( nemmeno il nido comunale) ha un numero di bambini tale da poter istituire le sezioni...
    Ho letto tante cose del tuo blog..e mi sono ritrovata nelle attività, nelel rilessioni...ma ci sono momenti in cui sinceramente lascerei questo lavoro...ma poi passa..
    senti mi scrivi??
    nuvoletta7478hotmail.it Angela saieva su facebook
    ti aspetto...

    RispondiElimina

^_^ benvenuto