Setting?

Le nostre case (sopratutto il mio pseudosalotto) e le sezioni di nido...dopo una visitina dei nani sono peggio di un campo di guerra...
Lasciare ai bambini a disposizione un'ampia quantità di materiali e di giochi presuppone il consapevole rischio che poi la fatica maggiorne sarà fatta dall'adulto.
Il modo nel quale si propone del materiale ai bambini è molto importante..
Un cestone pieno di giochi buttati alla rinfusa per far presto non sempre è invitante...ma è comprensibilmente comodo!
Ogni tanto pero'....magari mentre il vostro nanetto dorme...preparategli una sorpresa, un setting particolare....reinventate un po' isuoi giochi o divideteli e proponeteli per tipo!
Al nido noi educatrici impieghiamo ad esempio tantissimo ad allestire le sezioni....è faticoso,spesso non si ha voglia....spesso i bambini ci mettono un nanosecondo a cambiare velocemente l'atmosfera...ma di sicuro sono molto piu' attratti da una situzione particolare e nuova che dal caos!
In questo caso ad Ale ho proposto una serie di giochi in legno tutti ad incastro tranne una pista per le macchinine in legno... e due elementi di contrasto..
Delle mollette e un cavo da pc in disuso colorato e strano!!!
Ale ha gradito la sopresa e ha trascorso  un bel po' di tempo a sperimentare, ricercare soluzioni, a giocare....


--
Sara

Commenti

  1. A me piacciono un sacco i giochi in legno!!! Anch'io temgo i giochi suddivisi per tipo e ne propongo un pò alla volta a Patato, un pò a rotazione così ogni volta è una nuova scoperta

    RispondiElimina
  2. E' vero che noi educatrici passiamo tanto tempo ad allestire gli spazi e tanto di più a riordinali magari con l'aiuto dei piccoli che è più bello. Però va fatto con tanto amore perche è importante presentare loro un ambiente ordinato che porta alla calma e ci allontana dal caos!

    RispondiElimina
  3. esatto !:)il caos nn porta mai a nulla di buono!

    RispondiElimina

Posta un commento

^_^ benvenuto

Post popolari in questo blog

Ansia

Week end

Sondaggio