giovedì 12 aprile 2012

Alessandro l'adattabile...

Alessandro ha sempre avuto uno spirito adattabile...
non ho mai avuto problemi nel portato a zonzo... è sempre stato un bambino sorridente...in ogni situazione...
In questo week pasquale pure...
nonostante le mille parole di mio papà in macchina...
Nonostante un giretto per San Candido con una copertura passeggino...arrangiata...
Nonostante la neve improvvisa...nonostante il freddo
Nonostante la tosse dell'ultimo minuto...
Mi ha sorpresa...lui era sempre felice...
Non si è mai lamentato nemmeno quando lo svegliavo per scendere dall'auto...almeno non piu' di tanto...
A tavola nei ristoranti, nell'albergo...nella caffetteria...è sempre rimasto seduto quanto bastava per farci mangiare tranquilli...
Ha dormito nel letto da grandi...si è sorbito una fredda passeggiata tortuosa....
Sta proprio crescendo....troppo in fretta...
Ha mangiato stranamente tanto...e con gusto...
Non ha mai fatto capricci isterici...ha solo giocato tantissimo con il bidet della camera...e tentato piu' volte di andare da solo nella camera della zio...
So benissimo che quello che dico rappresenta quello che molti bambini sono....
Ma adoro troppo il mio nano, non posso non essere orgogliosa di essere sua mamma....
Amo i suoi sorrisi...
il suo essere solare e aperto... avevo paura diventasse come me da piccola...timida e chiusa..
e imvece....è cordiale con il mondo e il mondo gli sorride
Voi come eravate da piccoli????
Io mi son portata appresso per anni una timidezza che mi hanno appiopato gli altri....


 L'antipasto di Pasqua
La tavola a Pasqua

6 commenti:

  1. Io ero timidissima, e ancora lo sono (internet col monitor aiuta tanto). Yarin è come ero io. Axel per fortuna no, è più come il tuo Alessandro. E non so dirti quanto ne sono felice.
    (mo' me la sono tirata...)

    RispondiElimina
  2. Io mi sono accorta che Giulio (ma a pensarci bene anche Anna) è molto più adattabile di quello che penso...anzi! E' molto più buono quando andiamo in giro che a casa! E io che mi faccio mille pippe che gli sballo i ritmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me dispiaceva svegliarlo per tirarlo giu' dall'auto..perchè so quante ore di sonno lui fa solitamente...ma ho sempre pensato che non muoiono se per un paio di giorni....hanno ritmi diversi...

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Io da piccola ero molto adattabile e sempre in movimento...e alternavo momenti di timidezza ad altri di eccessiva espansività! La mia piccola in casa e negli ambienti che ritiene familiari è un vulcano ma per fortuna fuori si ridimensiona un pochino...devo ammettere che la sua iniziale diffidenza nei confronti delle persone che non conosce non mi dispiace, anche se poi ci vuole davvero poco per entrare in confidenza!

    RispondiElimina

^_^ benvenuto