venerdì 29 agosto 2014

E la chiamano estateeeeee.

Quando ero piccola mio papà prendeva le ferie quasi tutto luglio per portarci al mare quasi tutti i giorni, mentre le prime settimane di vacanza le passavamo (io e mio fratello) ai corsi di nuoto al mare, che io non amavo molto. Poi ad agosto lui iniziava la campagna saccarifera e mia mamma chiudeva l'azienda per poter stare con noi , ci portava al mare, adavamo con la zia e facevamo altre cose che non ricordo. Le estati avevano un sapore speciale, persino le lenzuola erano piu' freche e per rinfrescarci al massimo usavamo un ventilatore. Ora mi chiedo, cosa di ricorderà Ale delle nostre estati?
Ho bisogno di guardarmi un po' indietro per non sentirmi in colpa, quest'estate per lui forse è stata un po' moscia, niente montagna, qualche volta al mare.(tipo con noi 2 e due con lo zio)..è vero ha avuto una bella festa di compleanno, abbiamo visto ghi amici, è vero è andato dalla nonna, ha trascorso un mese come a "Creativando"...(eh non so se questo è stato un vantaggio per lui)
E' vero per il mio compleanno siamo andati a dormire in un castello...in effetti pensandoci bene  Alessandro non si puo' lamentare troppo...ho già cambiato idea :)
Ok, il momento di "mammadegenere" mi è passato.
Anche perchè diciamolo, domenica l'ho portato prima al cinema e poi a cena fuori, soli soletti io e lui, è stata la prima volta per me, ma mi è piaciuta un sacco! Tanto che tornando dal cinese mi ha anche concesso una passeggiata :) Incredibile!



E adesso? Finisce tutto? Circa, qualcosa bolle in pentola? Cambieranno le abitudini?
Speso di riuscire a portarlo ancora al mare un paio di volte...(sperando in su settembre clemente) o di poter cenare ancora fuori, prima di rinchiuderci in casa...
e voi? Come avete trascorso l'estate?
Io lo confesso, io non ho sofferto del fatto che non sia stata bollente !

2 commenti:

  1. Ciao e complimenti per il post, sei nella nostra top of the post di questa settimana.
    http://www.kevitafarelamamma.it/2014/09/top-of-post-19-25-31-agosto.html

    RispondiElimina
  2. Ciao Bieto. La mia estate è trascorsa senza che me rendessi conto. Giorno dopo giorno, aspettando una bella giornata per fare una passeggiata, giorno dopo giorno a voler riposarsi però desiderando il prato falciato, la casa in ordine, i bambini bravissimi e ubnidienti, e facendoci con rispetto parlando un fondoschiena così, e arrivare a sera per realizzare che tutto era da ricominciare il giorno dopo. Sai una cosa? Credo che le aspettative dei bambini siano meno complesse e dipendenti da fattori esterni delle nostre.
    Che piova, che ci sia il sole, un amichetto vero o immaginario, un giocattolo, un legnetto, un podi sabbia, un sassolino e loro sono a posto.
    Non come noi.
    Comunque...si, sono d'accordo, un'estate così fresca è stata una benedizione, per me e per i miei gerani! Un bacione :* Gi

    RispondiElimina

^_^ benvenuto