venerdì 29 maggio 2009

Bolle


Quante volte mi hanno salvata le bolle al nido, solo che non sempre ho avuto la voglia, la forza e la capacità di farle per lungo tempo
per fortuna da opitec vendono pure questa cosina qui ^_^

mercoledì 27 maggio 2009

Decorazioni per feste asilo nido o per le settimane di Luglio

Ecco qua una raccolta piccola di piccole idee per creare abbellimenti per una festa al nido o per modificare l'ambientazione nel periodo estivo...anche riciclando
La prima l'ho trovata in rete....
poi molto carine ,sopratutto se si fa un festa in giardino, solo le ghirlande di tappi di plastica....di tanti colori se desiderare dare un aspetto vivace, bianchi e blu se volete ricreare il mare dove appendere i vostri pesci..... potreste tra l'altro appendere qualche altro bel pescetto fatto riciclando i vecchi cd come insegna speedy Creativa :)
Per le ghirlande:
Prendete un lungo filo (tipo quello da arrosti e se desiderate immergetelo per qualche ora nella tempera colorata ....una volta asciutto) prendete i tappi delle bottiglie e del latte precedentemente bucati (senza farvi male e senza nanetti attorno....magari procuratevi una candela dove scaldare magari un ferro da calza per fare il buco, si fa prima e si evita di usare forbici pericolose) e infilateli secondo il vostro gusto uno dietro l'altro...magari alternando qua e la qualche strisciolina di carta crespa del colore del mare....





Poi perchè no??? Qualche battello di spugna come dimenticarli????
ci sono sempre anche i vari elementi fatti con i tappi di plastica che io adoro di cui avevo già parlato tempo fa come questo nellafoto ad esempioE queste belle decorazioni fatte con le riviste da appendere dove le lasciamo????


Altri spunti bellissimi li ho trovati su questo sito che vi segnalo: si chiama fantavolando che merita davvero di essere visto....qui ho trovato dicevo altro materiale per le decorazioni e in particolare restando in tema....altri pesciolini, barche e tutto ciò che è estivo :) ci sono anche vari stencil in tema...

e se avete altre idee da segnalarmi sarò bel lieta di accoglierle nel mio blog :)

Altri link interessanti :
Per creare una girandola a vento di carta Homemademamma , o con le bottiglie perchè le girandole fanno molto estate no???

lunedì 25 maggio 2009

Due anni!!!

Quando i bambini arrivano all'asilo nido solitamente hanno circa un anno, chi piu' chi meno...
Una buona parte del primo anno è spesa in inserimento, consolidamento delle routine giornaliere e dei primi approcci alle esperienze proposte
Spesso a metà mattino alcuni bambini fanno ancora il sonnellino
e alcuni si stancano presto perchè in questo periodo imparano anche a camminare
Il periodo che personalmente è piu' stimolante per me come educatrice (pur adorando tutti i bambini) è quello in cui i bambini hanno attorno ai due anni...perchè :
Sono autonomi nel camminare
spesso nel mangiare
ci si può colloquiare ^_^ maggiormente
conoscono come è strutturata la giornata
il loro livello di attenzione sale...

In questo periodo i bambini a casa sono faticosi da gestire per alcuni genitori tanto che mi chiedono spesso "ma come!!!! da sola con sette???"
semplice
All'asilo nido l'ambiente è a misura di bambino, non ci sono pericoli non calcolati
c'è una routine che rende il bambino piu' sicuro e piu' gestibile
certo ci sono i conflitti, i primi morsi , le prime arrabbiature, i no...i capricci ...ecc ecc
cose che spesso sono difficili far passare come normali ai genitori, inquanto nell'ambiente famigliare ,composto da un bambino e tutti adulti ,disolito non avvengono!
Ma il bello di avere sette bambini in senzione sta nel fatto che si creano anche delle complicità ....non tutti reagiscono allo stesso modo... ad esempio difronte ad una proposta in due sono capaci di dire di no no...mentre cinque accettano di buon grado ... e sono sempre i due NO che alla fine si adeguano :)
Un esempio :Magari capita che è pronto il pranzo
tutti si diriggono al tavolo tranne uno ,perso per gli affari suoi....
e uno dei sette mi guarda e lo va a prendere e lo porta a tavola... ^_^
in questo caso si innesca un gran spirito di collaborazione nei bambini piu' grandicelli
Io personalmente non sono ne troppo morbida ne troppo severa
è vero ci sono delle giornate davvero faticose, perchè a due anni sanno il fatto loro...ma generalmente
do delle regole piccole e basilari che aiutano me e loro a convivere nell'ambiente che ci circonda...
C'è da considerare poi che nell'asilo dove lavoro... è stata fatta una scelta da chi lo organizza, non piu' di 24 bambini ...quindi le sezioni dei medi e dei grandi sono di un numero tale che il rapporto è di 1 a 7 ....quindi molto stretto e peculiare ma c'è anche da considerare che un educatrice sta da sola con sette bambini in sezione ,durante i cambi del mattino e a tavola...quindi deve avere molta fiducia nei suoi metodi...e cercare la fiducia da subito dei genitori...
per questomotivo poi è importante che ci sia anche complicità con i gentori ...quando chiedo magari di non mettere alle bimbe collant gonneline con lacci pizzi e merletti, ai quali tengono e che spesso perdono...perchè a cambiarli tutti poi è un dramma :P O quando provo a spiegare ad una mamma che non è il caso di mandarla al nido ogni giorno con un bibe pieno di camomilla...

Adoro questa fascia di età inquanto in questo periodo i bambini mettono maggiarmente in rilievo le loro caratteristiche e peculiarità
oppure consolidano dei tratti...
svolgono quasi tutti tutte le attività proposte....e quando li inviti a fare un'attività nuova sono sempre entusiasti
Solitamente si nota molto la differenza....tra quando sono al nido e quando sono a casa con i gentori...e il lunedi spesso è tragico^_^

Leggevo qualche giorno fa l'articolo di Mamma Felice che dal punto di vista di un genitore, spiega meravigliosamente le caratteristiche e le strategie da usare con i bambini in questo periodo...molte sono le stesse che adottiamo noi educatrici, per questo dico sempre che MF sarebbe stata un ottima collega :)
E' importante ricordarsi che non si può delegare alle educatrici o alle maestre la crescita del proprio figlio ma si vedere queste figure come un valido supporto.

lunedì 18 maggio 2009

Piccolo innaffiatoio fai da te sempre riciclando



Io amo "giardineggiare" ma per ora a casa dei miei ho solo delle piante sui vari terrazzi e nella mia condizione prendere un grande innaffiatoio diventa pesante, cosi mi son creata come faccio spesso una serei di piccoli innaffiatoi usanto le bottiglie dei detersivi liquidi, quelle medio piccole... (maneggiovoli ma forse poco capienti per questo me ne preparo varie)
Ho semplicemente preso il tappo della bottiglia e l'ho forato con la punta di un coltello (piatto in questo caso) incandescente...
I buchi li si può fare come si vuole (dipende da cosa si usa, per tanti buchetti sottili meglio un chiodo ancora piu' piccoli un ago...e della pazienza :P)...poi schiacciando la bottiglia si ottengono vari spruzzi... :P e il getto va piu' o meno lontano (questo diverte molto i bambini)
Io un anno ne ho preparati vari per i miei nani da usare durante le attività estive di travaso dell'acqua in giardino o quando stavamo fuori a Luglio nella piscina...
I vantaggi
.si riempiono piu' facilmente, spandono meno facilmente e poi i bambini imparano ad avvitare e a svitare...e costano niente...
Svantaggi
con i bambini tanto piccoli bisogna passare il tempo a riempire e poi avvitare il tappo ^_^ ed evitare che bevano dalla bottiglia....

Spesso nei nidi c'è carenza di materiali e i bambini si litigano le cose...
I tappi poi cosi bucati (se nn si ha voglia di tenere per tutto l'inverno anche le bottiglie) possono essere usati per i travasi di farina gialla, sabbia, sale, zucchero...
per creare dei disegni...se si buca il tappo in una certa maniera

COME DICO SEMPRE...
METTETE IN MOTO LA FANTASIA
"Basta poco che ce vò????"

martedì 12 maggio 2009

Riciclo cd

Tante volte mi spiace buttare i cd usati....tutto può essere riutilizzato...sopratutto quando si ha bisogno di tante cosine e non si vuole spendere o non si può spendere tanto
Sopratutto al nido dove tutto è piu' bello se colorato....
I post-it a me al nido servono sempre e i blocchetti li perdo sempre in giro...
Li uso per comunicare ai genitori che manca questo o quello o per ricordarmi che il tal bimbo va a casa prima...
Può essere anche un alternativa per un regalo per la festa della mamma o del papà
I cd li possono colorare i bambi (con spugnatura o un pennello)
Io poi ci ho attaccato dei piccoli blocchetti di post it trovati a poco prezzo e una mollettina per attacare altri foglietti
Dietro ho attaccato un laccetto e l'ho ricoperto con un cartoncino della dimensione del cd.....


BASTA POCO CHE CE Vò????

venerdì 8 maggio 2009

Segnalazioni


MammaFelice è la mia fornitrice ideale di spunti :)(e ne approfitto per aprire un capitolo del mio blog che avrei aperto comunque tra qualche tempo....)

Tempo fa una ragazza mi aveva contattata per chiedermi delle idee e degli spunti per seguire un progetto che si sarebbe basato sul vento, sulla pioggia, sulle condizioni atmosferiche...
Io consiglio sempre alle colleghe...e non lo dico certo solo io, di creare un oggetto ad hoc che accompagni il progetto in questione (ecco la nuova sezione...)
Un oggetto che crei attesa e che stia a significare "oggi si parla di"

Questa bellissima nuvola nella foto...scoperta tramite MF, è stata creata da
Laura di Bottega Creativa (fa delle cose bellissime, sarebbe la fornitrice ideale per il mio asilo nido dei sogni,di oggetti morbidosi)e sarebbe stato un ottimo oggetto conduttore per un progetto sul meteo....
Ma non solo sarebbe stata un progetto ideale per un laboratorio con i genitori
Un oggetto delizioso per la cameretta di una sezione lattanti...
o semplicemente sulla culla di un bambino come dice MammaFelice....
è vero non tutti hanno la manualità adeguata (figurati io) pero' nel nostro piccolo possiamo almeno provarci no?????

domenica 3 maggio 2009

Festa della Mamma... Un segnalibro???

Ho il dubbio di averne già parlato...
ma una volta al nido per la festa della mamma abbiamo fatto dei semplici segna libri...
una parte colorata da loro ,mentre una parte era abbellita con una frase per la mamma stampata a pc...
Il risultato nn mi è piaciuto molto lo ammetto...
aimè nel mio asilo siamo spesso in disaccordo su alcune cose pratiche, abbiamo gusti diversi...cmq ... :P

oggi stavo preparando una cosa...un segnalibro per la precisione
con la tecnica del collage e mi son divertita...nel farlo...

Cosi mi sono immaginata una schiera di nanetti al lavoro ,su una tavoletta di cartoncino un po' spesso, con a disposizione vari pezzetti di carta o stoffina ,di tanti colori e di tanti tipi diversi (anche carta stampata o di riviste, potere far trovare ai bambini dei cuori o delle stelline già ritagliate )... una ciotolina con della colla vinilica e un pennellozzo...

Il trambusto sul pavimento è assicurato...
pero' i bambini amano fare queste cose, spesso ci mettono molta attenzione, qualcuno ci passa davvero molto tempo...
poi sta all'educatrice guidarli un pò!!!

Una volta asciugata la tavoletta la si può ritagliare a forma di segnalibro, fare un buchetto, mettere un fiocco ....imbustarlo e magari allegarci un biglietto fatto dai bambini....

Io non ho foto da mettere, ma ospito volentieri la foto di qualcuno che l'ha fatto con il proprio cucciolo o che ne ha ricevuto uno simile per la festa della mamma...
pero' vi lascio quelli che ho ricevuto io oggi :)

Basta poco che ce vo???

sabato 2 maggio 2009

Definizione

Educare: Deriva dal latino educere, accompagnare fuori...ossia in soldoni, saper valorizzare le caratteristiche individuali"guidando" la persona a scoprire se stessa....


Ecco perchè ci tengo a precisare che non sono una maestra o una maestrina bensi' un educatrice,perchè questo è il mio ruolo nel mio lavoro

Parco Faunistico Valcorba, non chiamatelo Zoo!!!

Una volta amavo scrivere sul blog, scrivevo praticamente ogni giorno, poi Facebook ha rovinato un pò tutto! Volevo provare pero' a scri...