martedì 30 agosto 2011

Festa al nido di inizio anno

Non c'è nulla da raccontare non me la sono sentita di andare...spero
che Ale non me ne voglia :(

(per farmi perdonare ha giocato con l'acqua in giardino)
--
Sara

Settembre ...asilo nido??? (vecchio post)


La prima parola che mi salta in mente in questi giorni ...
se penso all'asilo nido... è
...ANSIA...
Ansia giustificata di ogni mamma che si appresta ad affrontare l'ignotooooo.....^_^
e a poco servono le riunioni, a poco serve spiegare le routines del nido ad una mamma in ansia...
Se io guardo la questione dal mio lato penso...
perchè le mamme son cosi preoccupate???
i bambini con noi hanno un ambiente a loro misura
durante il colloquio ci facciamo dire tutto quello che ci può servire per capire meglio il bambino, il rapporto educatrici bambini è basso quindi possiamo occuparci al meglio di tutti...offriamo spazi accoglienti, pranzi adeguati ecc ecc....e allora cosa c'è che non va???
C'è che la mamma è la mamma
è chi ha portato in grembo il suo bambino per nove mesi
quella persona che si è sempre occupato di lui
e che soffre del distacco...quasi sempre
che a volte si sente in colpa
che spesso vede l'asilo aimè come l'ultima spiaggia...
Diffidate di chi vi dice "ah negli asili nido li lasciano la non li guardano nemmeno"
"Li cambiano li sfamano e stop"
Il carico di responsabilità che noi abbiamo è grande...voi ci date vostro figlio,il vostro cucciolo prezioso, vi staccate da lui...e lo mettete nelle nostre mani....
solo una pazza può prendere questa responsabilità sotto gamba....
poi fortunatamente molte educatrici sono mamme
noi tendiamo sempre a mettere al primo posto le esigenze del bambino e chiederci "dove avrò sbagliato???" se le cose non vanno al meglio o a chiedere consigli alle mamme...
almeno io ecco..

Noi educatrici possiamo metterci tutto l'impegno possibile per inserire il vostro bambinbo ma il vero primo inserimento da fare è quello della mamma... e se questo risulta difficile di conseguenza lo sarà quello del bambino...

Mamme: Quando farete il colloquio individuale, preparatevi prima un foglietto con una serie di dubbi,incertezze, preoccupazioni, è un vostro diritto (fregatevene di passare per la mamma ansiosa)....avere tutte le risposte e averle anche in corso d'opera è una richiesta lecita...cercate di avere subito un rapporto aperto con l'educatrice, non tenetevi tutto dentro per rimuginare poi fuori...non pensiate che qualcuno vi vuol fregare...
Io quando faccio un colloquio con una mamma non uso schede, fogli precompilati stile liste della spesa....prima di tutto lascio parlare a ruota libera la mamma,pur avendo nella mia testa una serie di caselle da riempire, perchè ci sono informazioni che è importante avere... e se magari quel giorno ci sfugge qualcosa ci prendiamo cinque minuti durante l'inserimento, ogni giorno per raccontarci....perchè la comunicazione è importante...
...perchè servirà in futuro alle educatrici anche per raccontarvi piccoli aneddoti divertenti che vi sfuggiranno...per confrontarsi...per condividere la crescita del vostro cucciolo
pero' per favore non date sempre la colpa alla struttura se nel vostro cucciolo scattano dei cambiamenti...fate prima un bel esame di coscenza e non delegate tutto alle nonne se potete...
e un consiglio...se nn riuscite mai a partecipare alla vita del nido a causa del lavoro...ogni tanto fate una telefonata....




P.s c'è da considerare che come in ogni ordine di scuola....ci sono asili nido e asili nido
c'è quello comunale della grande città ,molto capiente
c'è quello del piccolo comune come quello dove lavoro io che conta in tutto 24 bambini
c'è il micronido
c'è il nido privato

ognuna di queste strutture è gestita diversamente...
nel mio asilo nido si cerca ancora di ricreare un rapporto familiare con genitori e bambini...con pro e contro....perchè l'asilo è sito in un paese dove si conoscono tutti

domenica 28 agosto 2011

finalmente ho trovato un paio di forbici sicure per Ale

Non me la sento ancora di dare ad Alessandro delle forbici con lame vere anche se con la punta tonda, cosi da un pò cercavo delle forbici sicure...
Al nido ne abbiamo un modello (oltre alle solite) che pero' davvero nn tagliano niente...
L'altro giorno pero' in centro commerciale, complice l'inizio della scuola ho  trovato queste forbici security della Maped
 che tagliano solo la carta.
Sulle indicazioni c'è scritto dai tra anni in su ma io io le do serenamente ad Alessandro che ne ha 2.
Hanno anche un costo contenuto!
E lui si diverte...

--
Sara

venerdì 26 agosto 2011

filastrocche bla bla bla

Ho preso al mare, poco tempo fa in super sconto un bel libro di filastrocche...
e ogni sera ne leggo una ad Ale, ce ne sono di note e di meno note...
cosi ho deciso di dedicarvi le meno note :) it's ok?



--
Sara

giovedì 25 agosto 2011

Suggestioni

Una cosa ho imparato, nel periodo lavorativo appena trascorso, ho imparato a dare un nome a difficile a cose realmente semplici ma di effetto,,,,
Nella sezione lattanti, dove ero, una grande porta finestra ci permettava di spiare gli alberi in giardino e di godere degli effetti della luce...

Quindi... per creare dei giochi di luce e per regale, soppratutto ai nani che gattonano nuovi stimoli e diverse sensazione ecco cosa vi serve...


Della carta stagnola...
della carta adesiva trasparente...un pò spessa, quella che si usa per plastificare in maniera casalinga...
Poi sta a voi decidere se dare delle geometrie o meno, se rendere dei segni o situazioni particolari o meno...
Qui nella foto non si vede, ma avevo messo anche una retina sottile, recuperata da un mazzo di fiori.

Queste suggestioni sono carine , è bello modificarle ogni tanto, anche perchè un pò si logorano....


Quindi colleghe...buon lavoro!
--
Sara

martedì 23 agosto 2011

Controllo...post operatorio

Oggi siamo tornati a Fe
un'ora di strada per  10/15 minuti di reale permanenza in ambulatorio.. 
Ale martedi scorso era uscito dalla sala operatoria un grande cerotto sull'addome che hanno rimosso solo oggi le infermiere 
(ovviamente nel mentre Ale piangeva e chiedeva aiuto)
beh, la grandezza del cerotto corrispondeva alla grandezza del taglio che Ale ha ora sulla pancia...
in proporzione è grande come quello del mio cesareo...
Povero nano, ma come ha fatto a dimenarsi in questi giorni con tanta foga, con quel taglio?
Comunque è tutto apposto ora torniamo tra tre mesi!
Posso dire di aver trovato, sia nel reparto di pediatria che di chirurgia dell'ottimo personale,umano, cordiale, gentile professionale.
ora spero che il mio nano torni in se :P
che torni ad andare a letto ad orari decenti
che faccia meno capricci...ecc ecc

ma forse per i miracoli devo attendere l'apertura del nido :)



--
Sara

lunedì 22 agosto 2011

Vio festeggia 4 anni di Blog

Vio non solo è una brava ostetrica ma anche una grande artista :)
Io partecipo e voi?
Andate a trovarla NEL SUO BLOG


--
Sara

giovedì 18 agosto 2011

Oggi ho fatto le polpette perche ale solo cosi mangia la carne...

tutto passa in fretta...dicono! Ma a casa si sta meglio :)

Martedi  con tutta calma ci siamo svegliati alle 5.00, ho messo le ultime cose in valigia, fatto colazione... e con la morte nel cuore alle sei abbiamo preso Ale dal letto , lo avevo messo a letto vestito, per caricarlo in auto.
Siamo arrivati a Ferrara alle 7.10...per strada io e LDP abbiamo parlato poco nulla...ci sentivamo come due traditori!
Alle 7.20 come previsto eravamo in reparto...appena ci hanno dato la camera...Ale ha visto il letto e come se...avesse già vissuto un'esperienza del genere si è messo a frignare...mi ha preso per mano, mi ha portato fuori e mi ha detto "andiamo????"....
Da quel momento è stato tutto o quasi un tormento...
Per fortuna Ale era il primo in lista, per la sua età e per l'anestesia diversa che doveva fare...
Le gocce nel naso lo hanno portato da subito in uno stato inebriante....ridacchiava, non teneva la testa.....non sapevo se ridere o piangere...
Lo so...ci son cose peggiori,ci son bambini che passano di peggio...ma per il cuore di una mamma appunto non è facile...
Lo abbiamo accompagnato fino a davanti laporta della sala operatoria...era sveglio ma nn lucido, gli ho dato un bacino, gli ho detto ci vediamo dopo...da li ho lasciato il mio nano di due anni in mani estranee...che lo hanno anestetizzato, svestito....tagliato...cucito....
Il corridoio di attesa era per nulla invitante....c'erano poche sedie, tanti box di acciaio, vecchi scuri scrostrati che davano su un cortile interno..davanti a quella finestra ho pianto...un piccolo pianto sciogli tensione...
Il tempo è passato abbastanza in fretta, io mi son mossa...bagno,macchinette, corridoi...poi telefono, sms facebook, tutto pur di distrarmi...
Alle dieci ricoperto da un'aura che solo io e LDP abbiamo visto è uscito LUI che dal vivo è molto meglio ma ha lo stesso sguardo serio e perplesso almeno inizialmente...
Con la sua andatura placida si è diretto verso di noi...poi ha parlato principalmente con LDP, era andato tutto bene, ci ha spiegato per filo per segno cosa avevano fatto... poi se ne è andato placidamente e io ho  sospirato.
Da li in poi abbiamo atteso un'altra ora...
Pensavo mi restituissero un nano dormiente, invece la portantita ha portato fuori un nano ingestibile, in ginocchio, che nn stava fermo con un tubo nel braccio, un pannolo piccolo e tanto incazzato...
Il post operatorio è stato tremendo...non immaginavo una cosa del genere...due ore a cercare di tranquillizzare un bambino che urlava, si dimenava, non trovava pace, aveva un filo che voleva togliere nel braccio...un bambino sfinito per il piangere...che agitava il braccio e ci picchiava...
Siamo arrivati a chiedere un sedativo, ma ci hanno convinti che per la sua età e per la sua reattività era una reazione NORMALE...
Normale che un bambino appena operato volesse scendere dal letto, stare in braccio solo impiedi..
Alle undici era in camera... All'una e qualcosa si è calmato.....poi ha bevuto un pò di te...mangiato un biscotto...
Le infermiere ci avevo detto che si sarebbe riaddormentato subito dopo l'operazione invece  si è addormentato solo alle 17,30 dopo un elettrocardiogramma, una supposta, un controllo ... e tante cose che lo hanno tormentato...
A cena ha mangiato solo pane, biscotti e yogurt...grazie a questi alimenti gli hanno tolto la flebo....ed è finita la tortura...
La nottata è passata tranquilla...prima di dormire  ha guardato tanti video della Pimpa sul telefono della mamma...e si è addormentato attaccato a lei....
Durante la notte ha riposato, io meno, ma non importa...
In queste 24 Ore d'ospedale ho pensato tanto a quelle mamme e a quei bambini che in ospedale ci rimangono per mesi...
In questo ospedale ho potuto incontrare del personale molto umano!
In questo Ospedale storico,vecchio e non bello,ma che stanno ricostruendo altrove, ho scorto nel giardino  il biblu' e una volontaria durante il giorno porta dei giochi ai pazienti (anzi se abititate vicino a fe e avete dei giochi e dei libri in buono stato che vi avanzano sicuramente a loro fanno piacere) e una colonia felina autorizzata :)
Da questo ospedale ieri mattina son uscita piu' leggera...e con la voglia di una vacanza..


La prossima settimana torniamo per togliere i punti...con la nostra lettera di dimissioni che sembra il settimo pariro da tanto è incomprensibile...ma il peggio è passato :)

lunedì 15 agosto 2011

Mio piccolo grande Alessandro




Mio mio mio piccolo nano...questa sera ti abbiamo portato alle giostre un pò per farci perdonare per quello che dovrai subire martedi...un pò perchè ieri ti era piaciuto ed era piaciuto  a noi vederti con quel tuo bel sorriso...
So bene che è per il tuo bene...ma  già mi immagino la scena...già ti sento chiedere aiuto e questa volta per una giusta causa....
spero che passi tutto in fretta e mi perdonino le mamme che hanno a che fare con problemi ben piu' gravi di un piccolo intervento...ma il cuore di noi mamme non fa distinzioni in questi casi...e io ho un pò di ansia...


--
Sara



--
Sara

venerdì 5 agosto 2011

Scarabocchio simbolico


Alessandro ha una grande fortuna....
avere un nonno che ama occuparsi di elettronica, materiali strani, che ama passeggiare, guardare la natura ecc ecc
e un nonno appassionato di disegno, copia dal vero ...tempere e matite...
con questo secondo nonno Ale disegna molto...
Questa sera era letteralmente coricato su un grande album di cartoncini bianchi e ruvidi del nonno...
aveva il suo pennarello in mano, verde...e per la prima volta senza che io lo spingessi in nessuna direzione, l'ho visto alle prese con il suo modo simbolico di disegnare la famiglia...
Ha fatto alcuni segni e ha detto quasi sotto voce "mamma, papà  e Bimbo " (bimbo è il nome che spesso si da)
Secondo quaglia si tratta di scarabocchio simbolico , il bambino secondo lui in questa seconda fase esprime attraverso la traccia grafica i contenuti  emotivo affettivi del proprio mondo interiore...
Circa allo stesso modo la pensa Bernson, secondo il quale  in questa sua seconda fase il bambino attorno ai due o tre anni scarabocchia per rappresentare sensazioni...
Il mondo grafico del bambino parte davvero quando nemmeno ce ne rendiamo conto....già le sue prime traccie organiche come la bavetta, lasciate sulle superfici e trascinate creano nel bambino sensazioni corporee di autocompiacimento...
La traccia lascia un impronta di se...
Per me i segni grafici sono contenitori di forti emozioni...
io tendo a non analizzarli troppo soprattutto al lavoro, ma mi piace tantissimo osservare i bambini mentre disegnano e ascoltarli mentre si esprimono attraverso le loro traccie...


"Nessuno puo' insegnarvi nulla, se non ciò che in dormiveglia giace nell'alba della vostra conoscenza " Gibran

Per chi volesse aproffondire
Io ho sottomano questo testo molto bellino e fatto bene

Lo scarabocchio al nido
emozioni e tracce grafiche
Di Monti, Fava, Luppi
ed  Junior


Dlin Dlon : io sabato parto, vado qualche giorno in montagna...al nostro rientro Ale deve sottoporsi ad un piccolo intervento quindi se non mi leggete per un pò....sappiate che ho la giustificazione :)))

Parco Faunistico Valcorba, non chiamatelo Zoo!!!

Una volta amavo scrivere sul blog, scrivevo praticamente ogni giorno, poi Facebook ha rovinato un pò tutto! Volevo provare pero' a scri...