sabato 25 luglio 2015

Farfallina bianca

Giovedi mattina, al campo estivo , ho notato piu' volte una farfallina bianca , mi si è anche posata sopra la maglia, tornando a casa in bici ne ho vista un'altra.
Per quanto sia abbastanza normale vedere le farfalle in questo periodo mi è sembrato che volesse dirmi qualcosa.
Fino a qualche mese fa mi capitava di passare molto piu' tempo con i miei genitori e di vivere le cose in maniera diversa ora che li vedo da un punto di vista diverso, un pò piu' distaccato mi incupisco molto a pensare e vedere certe situazioni.
I miei genitori anagraficamente sono giovani , hanno uno 65 anni anni e uno 64, fisicamente invece ,principalmente mio papà hanno molti anni in piu'.
Non mi ero mai immaginata piu' di tanto la loro vecchiaia,  ho sempre pensato che comuque i miei genitori, con passioni molto diverse sarebbero invecchiati si assieme, ma mentre mio papà avrebbe continuato a fare i suoi giri in bici , il suo orto, le sue camminate con il cane, mia mamma finalmente avrebbe messo da parte le macchine da cucire e avrebbe preso del tempo per se. Invece mi ritrovo a preoccuparmi per le loro condizioni di salute, Mi ritrovo al telefono con una mamma preoccupata, che per una volta è a fare una cosa bella lontana da casa ma con il pensiero di avere lasciato a casa una persona dolorante, mi ritrovo ad osservare mio papà che per fare mezzo scalino si deve appoggiare a qualcosa....che è affranto e negativo, come dargli torto? Pian piano le forse vengono a mancare, i muscoli pure ...
A volte cerco di godere dei piccoli attimi di serenità, ad esempio se lo vedo uscire in bici lo prendo come un buon segno,ma nn era certo cosi che mi aspettavo di vederli invecchiare! Mio papà potrebbe fare e vorrebbe fare ancora molte cose con Alessandro ma non ci riesce più.
E' una tristezza infinita quella che mi rapisce a volte quando lo vedo e ancora di piu' quando vendo delle coppie di anziani fare delle cose assieme...quando vedo sul suo viso i segni del dolore.
Il 20% dei pazienti colpiti dalla sua patologia smettono di camminare, forza papà non fermarti...
Qui i miracoli non si possono fare, bisognerebbe riuscire a trovare un giusto equlibrio...




venerdì 24 luglio 2015

Porta Mollette in gomma crepla

Una mia piccola amica avanzava da un pò qualche mollettina personalizzata
cosi sabato, complice il caldo, mi sono chiusa un oretta nel mio angolo creativo e ho creato mollette e porta mollette richiudibile

                              La farfalla si stacca cosi si può appendere da qualche parte.

mercoledì 22 luglio 2015

Sembra impossibile (lettera aperta)

Se chiudo gli occhi mi si presenta una scena, io te e mia mamma lungo il corso alla ricerca di qualcosa da vestire per me, ero piccola... tu avevi una regata, ancora prima una vecchia pegeut.
Ho tanti bei ricordi! Tipo  al vostro matrimonio , io ero la vostra damigella, oppure quando mi hai portata in montagna con te la zia e nostra cugina. Quando ci siamo  fermati a prendere un regalo per mio fratello!
Mi ricordo anche di quella volta in cui hai aiutato mio papà a rifare camera  mia, venivi rientrando da lavoro, faticavi come un matto e non hai mai voluto una lira.
Ho tantissimi bei ricordi, sei sempre stato presente, sia nei momenti belli che in quelli brutti, mai uno screzio in famiglia, mai una parola messa male..
E ora? Ora mi ritrovo a portarti le orchidee al cimitero quando prima ti portavo il caffè in cantiere!
Sembra impossibile,
sei la mia prima mancanza importante.
Sei la mia prima volta" di cose tristi", sei il mio primo vetro freddo toccato, sei il mio voler esserci nonostante il timore, eri l'unico zio vero rimasto!
Sono due mesi che manchi e mancherai per sempre e tanto... caro zio!

lunedì 20 luglio 2015

Diario di Bordo : Creativando

Ho creato un blog parallelo dove cercherò di raccogliere le ide, spunti e aneddoti del campo scuola che da tra anni a questa parte organizziamo io e la mia collega.

Per Leggere i post (per ora solo due) cliccate sull'immagine !

http://camposcuolacreativando.blogspot.it/



Buona settimana !

domenica 19 luglio 2015

Paturnie deliranti ...

Estate
io ho un brutto rapporto con l'estate anche se sono nata proprio in questa stagione. Detesto l'estate semplicemente perchè mette in luce tutte le mie insicurezze. Mentre anni fa lavoravo sempre d'estate e questa cosa mi aiutava a superarla quasi meglio, ora la situazione è per metà cambiata.
Fa caldo, io odio il caldo afoso delle mie zone, odio dover selezionare i vestiti in modo tale da farmi sentire comunque a mio agio senza scoprirmi troppo, la natura non è stata generosa con me e mi ha costellata di una serie di difetti che non riesco ad accettare... in piu' come se non bastasse
odio dover partecipare ad eventi se fa troppo caldo perchè lo patisco tanto.
Oggi ci sarebbe stato il compleanno di un'amichetta di Ale,io e la sua mamma  siamo buone amiche, sono sempre andata alle loro feste,peccato abbia fatto una scelta infausta questo anno, il compleanno in piscina. Infausta per me ovviamente. Da mamma degenere quale sono non avevo detto nulla ad Alessandro, ne ha sentito parlare per sbaglio ieri al campo estivo, Avevo mezza intenzione di portarlo sotto sera un'oretta  ed invece complice questo caldo assurdo alla fine non l'ho proprio portato. Mi sento ovviamente in colpa, perchè per paturnie mie gli ho fatto saltare una festa, c'era tanto caldo è vero ma i bambini al caldo non ci fanno nemmeno caso, mentre io si e mi sarei sentita ancora più pirla stare in piscina con un caldo assurdo, vestita!

Parco Faunistico Valcorba, non chiamatelo Zoo!!!

Una volta amavo scrivere sul blog, scrivevo praticamente ogni giorno, poi Facebook ha rovinato un pò tutto! Volevo provare pero' a scri...