mercoledì 18 gennaio 2012

Turbino di pensieri ...ma non so se arriverò ad una conclusione...

Mi capita ogni tanto come questa sera di perdermi in un groviglio di pensieri...
Pensieri che spesso finiscono in negativo per forza di cose perchè investita senza volerlo da brutte notizie  o da concitazioni assurde...
Penso al fatto che sta sera in tv ho sentito parlare di produttività...fare crescere la produttività per far crescere gli stipendi di conseguenza...
Ma io penso che in realtà, in molti in questo periodo, stiamo pensando che invece potremmo cambiare il nostro modo di agire e abituarci ad avere bisogno di meno...e trasmettere questo pensiero agli altri. Ho provato a dire questa cosa sta sera e qualcuno mi ha detto che no..il nostro sistema capitalistico non funziona cosi'.... !
Ma dai????!
Ci sarà sempre chi avrà bisogno di spendere ovviamente ma anche chi potrà trovare nuove soluzioni per non farlo...e in questo caso la rete aiuta tantissimo.
Quando L lavorava in Olanda e mi raccontava che la i negozi alle 17,30/18.00 chiudevano...non me ne capacitavo...ma gli olandasi finiscono di lavorare per le tre e qualcosa... insomma la loro giornata finisce vivendo...non arrancando per la cena..
Poi pensavo ai blog...
Ogni giorno io personalmente arrivo ad un nuovo blog...dove inevitabilmente apprendo e faccio mia una cosa nuova che potrà tornarmi utile...non è un risparmio questo? Non è un valore aggiunto da mettere in pratica???
Questa sera sempre ascoltavo la tv di striscio( quando sono dai mie ascolto molti piu' tg in maniera passiva) a casa mia li evito e guardo molta meno tv e sentivo come su di un programma si demonizzavano un po' i negozi on line a scapito di quelli reali..

Perchè invece non si parla mai di come migliorare i negozi tradizionali???
Non è bellissimo comprare serenamente on line e non solo stupidaggini???
A dicembre a casa dei miei , luogo in cui faccio arrivare per sicurezza i pacchi... sono arrivati appunto molti pacchi...alcuni erano dei regali per me di alcune amiche altri erano i regali di natale per la famiglia.........! Mio papà ha cominciato a dirmi "eh ma cosa avrai mai fa comprare'???" ho provato a spiegargli che spesso on line spendo meno ma non se ne capacita...
Solo la tv a volte lo scuote...lui uomo dei lavoretti...
In Grecia la gente toglie le targhe alle auto perchè non puo' piu' permettersele almeno non due...
la gente non compra piu' la lavatrice nuova...perchè costa troppo..
Mio papà anni fa...ha resuscitato una lavatrice tre volte con i pezzi di una vecchia lavatrice, ora è difficile farlo perchè hanno tutte una scheda ...ma una volta si...
In tanti lo chiamano per fare dei lavoretti, perchè l'idraulico e l'elettricista per le cosine piccole non si muovono rapidamente, lui si... e spesso quei soldi che guadagna...tra l'altro di da a me...
Ma poi mi pongo sempre mille domande...
Perchè portare all'ecogest spesso mobili nuovi...perchè ancora pochi comuni li raccolgono per farli vendere a poco prezzo a chi fatica a prendersi due sedie...perchè c'è questa gente eccome se c'è!
Nel mio paese, come dice Mammafelice, (apparentemente)non c'è nessuno...quasi ogni nessuno ha un minuscolo orticello...
Ma non esiste nessun negozio di oggetti e vestiti usati per bambini..perchè la gente qui è cresciuta con l'idea dell'apparire...perchè in molti fanno o facevano (ormai la disoccupazione incalza) lavori che ti sporcano le mani lavori che ti portano a morire nei cantieri lontano da casa  e che ....nei week end ti fanno venir voglia di indossare una maschera...
Vivo in un posto dove i ragazzi idolatrano i vocalist e hanno l'abbonamento al solarium...ma spesso lavorano poco e male...e pure tutto sommato non sarebbe un brutto posto...da qualche anno stanno partendo anche delle belle iniziative...
Pero' spesso le iniziative dei giovani vengono stroncate e i ragazzi perdono quella poca luce che avevano
Non so,vorrei ancora credere nella potenza dell'aggregazione e del supporto ....e anche del cambiamento...
Si parlava di disabilità in rete in questi giorni, tutto è partito da un post di mammafattacosi' e mi son ritrovata oltraea conoscere nuove blogger e nuove storie a riflettere sulla disabilità circoscritta nella mia vita... cosa che meriterebbe un post  a parte...e da li mi è tornato in mente un servizio visto tempo fa di un'azienda che si è reinventata, un'azienda tessile veneta in crisi ...che si è messa a creare vestiti belli per le persone disabili...
Perchè qualcuno che ancora ha un ill'illuminazione c'è, qualcuno che si butta ancora c'è...
Poi c'è anche chi come mia mamma non abbandona la nave a scapito della salute ma questa è un'altra storia...
Io non vorrei perdere quell'illuminazione che ogni tanto saltella nella mia mente e quel fermento che anche sta sera mi ha fatto innervosire ancora una volta a causa di una persona egocentrica...
Il brutto è che per ogni "illuminato" per scontro c'è un'emerito ignorante
Pero' ecco voglio ancora crederci...nonostante io ora come ora sia disoccupata e legata a L grazie al sacro vincolo del mutuo...vorrei che un giorno Ale fosse fiero di me come io lo sono dei miei genitori...perchè in questo mondo qualcosa  ce l'hanno messo!

1 commento:

  1. ...sono sicura che Ale e Luca sono orgogliosi della mamma e della Donna che sei! Un abbraccio

    RispondiElimina

^_^ benvenuto