venerdì 30 settembre 2011

Porta penne veloce veloce allo scadere del tempo...ma pur sempre ricicloso!

Diciamo che questa è un'idea , una base di porta penne che era mia intenzione arricchire, completare...ma non ne ho avuto il tempo materiale....
Magari lo concluderò, chissà, nel mentre vi lascio questa bozza e poi corro a linkare il tutto nel contest di Mammafelice
Cosa vi serve?
Una bottiglia di plastica a base tonda e dei coni vuoti del filo.
La bottiglia nel mio caso è verde e nel tagliarla ho preso la misura dei coni, ovvero... ho fatto si che dopo averla tagliata i coni sbordassero un pò e ancora nel tagliarla ho seguito il disegno della bottiglia
I coni che ho io sono molto stretti da un lato e non troppo larghi dall'altro!:P Ottimi per contenere matite e pennarelli

Il seguito dell'operazione è molto semplice , ho inserito i quattro coni nella bottiglia e li ho riempiti ognuno con un tipo di cose...
Questa idea mi è venuta pensando sempre ai bambini delle elementari che spesso mettono tutto in un unico barattolo e perdono mezz'ora per trovare la matita , il pennarello ecc...
L'ho trovata un'idea pratica per poter organizzare un certo tipo di lavoro e per aver le cose che mi servono a disposizione e ben separate....
L'idea poi era quella di rifinire il bordo della bottiglia con del nastro adesivo colorato e mettere nel fondo un abbellimento, come piccole conchiglie, riso colorato...
Dico abbellimento perchè il porta penne risulta stabile già di suo, non è necessario incollare assieme i coni o legarli.
Il tutto è molto semplice e veloce!!!! :) Provare per credere....

lunedì 26 settembre 2011

Setting?

Le nostre case (sopratutto il mio pseudosalotto) e le sezioni di nido...dopo una visitina dei nani sono peggio di un campo di guerra...
Lasciare ai bambini a disposizione un'ampia quantità di materiali e di giochi presuppone il consapevole rischio che poi la fatica maggiorne sarà fatta dall'adulto.
Il modo nel quale si propone del materiale ai bambini è molto importante..
Un cestone pieno di giochi buttati alla rinfusa per far presto non sempre è invitante...ma è comprensibilmente comodo!
Ogni tanto pero'....magari mentre il vostro nanetto dorme...preparategli una sorpresa, un setting particolare....reinventate un po' isuoi giochi o divideteli e proponeteli per tipo!
Al nido noi educatrici impieghiamo ad esempio tantissimo ad allestire le sezioni....è faticoso,spesso non si ha voglia....spesso i bambini ci mettono un nanosecondo a cambiare velocemente l'atmosfera...ma di sicuro sono molto piu' attratti da una situzione particolare e nuova che dal caos!
In questo caso ad Ale ho proposto una serie di giochi in legno tutti ad incastro tranne una pista per le macchinine in legno... e due elementi di contrasto..
Delle mollette e un cavo da pc in disuso colorato e strano!!!
Ale ha gradito la sopresa e ha trascorso  un bel po' di tempo a sperimentare, ricercare soluzioni, a giocare....


--
Sara

Mamma Vieniiii

Mamma vieni...è la frase, l'esclamazione, le parole piu' usate da Ale in questo periodo..
me lo dice anche se sono a due respiri da lui...
Il suo bisogno di condividere è grande...
Dalla scia dell'aereo, da un filo d'erba, da una scena vista in tv....
Il suo linguaggio nell'ultimo mese si è modificato ed è cresciuto in una maniera che nemmeno mi immaginavo, formula frasi e pensieri che spesso mi lasciano basita...
Non ha interesse per il cibo a meno che non sia il latte o le banane,,,
non ha interesse per il wc o per il vasino
e mette ancora troppe cose in bocca...non solo il ciuccio!
Oggi l'ho sgridato con fermezza, aveva messo in bocca un chiodone... (la versione large dei chiodini)...questa mattina tutta una macchinina...e io sono terrorizzata che si soffochi|
Il suo essere ancora cosi bimbo a volte fa a pugni con il suo linguaggio...con la sua spiccata sensibilità...la sua acutezza..
Ale è un bambino sveglio e veloce nell'apprendere, fin troppo a volte...
è un bambino che non sta fermo ore  travasare l'acqua da un bicchiere all'altro come i bambini tedeschi in montagna...
Ale è un bambino assetato di notivià e stimoli... e per questo ringrazio di aver la possibilità di mandarlo al nido!
Se lo lasciassi sempre con i nonni, saprebbe già parlare dialetto e userebbe già le s al posto delle z...

Con queste parole non voglio esaltare mio figlio, per me è normale fare escursus dei progressi dei bambini ,in particolare del mio...:)

--
Sara

domenica 25 settembre 2011

Riciclo retine per Alimenti (1) ^_^



Come risaputo...io ho un animo "riciclone" e..da un po' di tempo...sto recuperando le retine per gli alimenti.. e sto facendo qualche esperimento...le sto usando anche per creare dei...beh..vi farò vedere!:P
Comunque...
Qualche giorno avevo tra le mani una retina bianca che conteneva l'aglio... e gira che ti rigira.... cosi'...quasi per glioco... ho...creato un piccolo sacchetto profuma biancheria...visto che avevo da poco sgranato della lavanda..
Premessa ...la retina non sapeva d'aglio :P
Ecco come ho proceduto...
Ho preso l'a retina che era aperta solo da un lato ed era abbastanza piccina, quindi formava già di per se un sacchettino... e l'ho riempita con un pochino di lavanda, ho legato questa pallina con un filo sottile...dopo di che la retina che avanzava...l'ho rigirata come un calzino sulla pallina stessa, per evitare che scappasse qualche fiore ...questo procedimento ha anche permesso di appiattirne il fondo...
Ho legato e fermato il tutto con un leggero filo di lana e ho tagliato l'estremità che era fermata in origine con un punto metallico.
Inizialmente avevo usato un nastrino argentato (che ho eliminato perchè in foto proprio non rendeva) che aveva resto questo sacchettino molto natalizio e molto carino!
E' davvero un profumino piccolino! io penso di metterlo nell'armadietto del nido, di Ale :P
Per chi invece ha a che fare con nanetti piu' grandi...puo' di certo farsi aiutare :P

Purtroppo le foto sono davvero orrende...il sacchettino è piccolo, ho una digitale compatta e la luce in casa è pessima ma spero di aver reso l'idea :)

(clicca sulla foto per ingrandire)
 come possiamo usare quindi questa pallina profumata ???
  • Aggiungendo un laccetto ed appendendola allo specchietto dell'auto??? :P
  • usando retine di colori diversi e con l'ausilio di nastrini natalizi le si possono usare come decorazioni per un piccolo albero di Natale...
  • e poi????

sabato 24 settembre 2011

Ho inserito nuove informazioni

Sulla dx è apparsa una nuova finestrella : mi trovi anche su :

Il mio amore per il riuso, per il riciclo, per il non volere sprecare mi ha porta a conoscere anche
Comprovendolibri...dove ho anche acquistato dei libri per Ale, spesso usando i pochi euri ricavati dalla vendita di libri del suo papà!
Cosa centra tutto questo con il nido di Ale...
Vi segnalo questo link anche per il fatto che ogni tanto inseriro' libri creativi o libri per bambini che non mi servono piu' o che ho acquistato erroneamente. :) Spesso vanno via come il pane.
In piu' in zerorelativo o in reoose ho messo in scambio o in vendida (e continuero' a farlo) qualche cosa che riguarda i bambini.

E' impegnativo tenere aggiornati questi spazi quindi spesso sono un pò in stallo ma devo ammettere che allo stesso modo, ho fatto scambi interessanti e mi sono liberata di cose inutili, senza buttarle (che nn si faaaa)

^_^

un esempio di scambio ??? ECCOLO!

Scoperta e manipolazione : foglie

In questo periodo dell'anno al nido   gli equilibri sono davvero fragili...è una fase di riambientamento...per i veterani :) e di nuovi ambientamenti per i nuovi arrivati..
non si possono fare grandi programmi ma sicuramente bisogna avere ben chiaro come si evolverà a grandi linee ogni giornata...mettendo in preventivo anche i vari ritardi ^_^
Bisogna quindi proporre semplici attività di facile gestione ma che siano oltremodo accattivanti...e seguire come sempre le inclinazioni dei bambini...e l'evolversi delle situazioni.

Eccone un esempio...
L'idea iniziale era quella di raccogliere delle foglie, posizionarle in un cassettone metterlo al centro nel salone che aimè è anche la nostra sezione.... e lasciare i bambini la possibilità di manipolare, scoprire.... ricercare per poi per chi volesse unire le foglie con la tecnica del collage su di un cartoncino giallo...attività non nuova per i bambini...
Pero' ci siamo fermate alla prima parte dell'attività in quanto alcuni bambini avevano bisogno di molte attenzioni e c'era un gran andirivieni di genitori in inserimento...
Nonostante tutto l'attività di esplorazione è stata interessante e ha interessato molto i bambini...ed è durata a lungo...
C'è stato chi ha messo ad esempio spontaneamente i piedi nudi nel cassettone...chi ha messo in fila le foglia chi ha osservato i ricci...chi ha nutrito con le foglie...un coccodrillo:P

poi...per finire alcune foglie sono finite nel nostro atelier, tra i materiali naturali e le altre hanno contribuito a fare la gioia delle nostre ausiliarie.

venerdì 16 settembre 2011

Filastrocca pigrona

 










Giovannino perdigiorno



Giovannino perdigiorno

ha perso il tram di mezzogiorno
ha perso la voce, l'appetito
ha perso la voglia di alzare un dito
ha perso il turno, ha perso la quota,
ha perso la testa (ma era vuota)
ha perso le staffe, ha perso l'ombrello
ha perso la chiave del cancello
ha perso la foglia, ha perso la via:
tutto è perduto fuorché l'allegria



sabato 10 settembre 2011

Il Piffffff del Nido....

Perchè un pifff??? Per il semplice fatto che ne ho voglia...
per scusarmi del fatto che da qui in avanti vedrete il mio blog sempre un pò incasinato forse o anche no....
Perchè ogni tanto nella vita è bello ricevere qualcosa che non sia una bolletta o no???
Perchè la creatività ogni tanto va messa in moto....
perchè bisogna tenere le mani allenate....
perchè la vita è bella se condita con piccole cose piacevoli....


Queste sono le poche regole da rispettare:
1) le prime 3 persone che lasceranno un commento a questo post riceveranno qualcosa da me entro i prossimi 365 giorni; (un biglietto o qualsiasialtra cosa....)

2) in cambio, dovranno a loro volta "pagare", assumendosi lo stesso impegno sul loro blog;

3) io spedirò il regalo solo a coloro che avranno pubblicato un analogo messaggio.
Potete fare direttamente Copia/incolla di questo stesso.

Ovviamente questo gioco non può essere altro che per creative!!!

Quindi 3 incognite  per le 3 prime che lasceranno un commento qui!

Buona fortuna!!!!
io me ne vado qualche giorno in vacanza..... con la famiglia...
--
Sara

venerdì 9 settembre 2011

e quando piove???

Io nn partecipo a tutti i Giveawey anzi ma ce ne sono certi che sono imperdibili....
come quello di Mamma giramondo!
Avete tempo fino al 16 Settembre! Tutte le info QUI

--
Sara

mercoledì 7 settembre 2011

Con un semplice tocco

In casa mia...ci sono ancora molte lampadine senza una degna copertura...e dopo due anni quasi di trasloco, mi sembra tanto...
Nel bagno del mio compagno...le luci le ha scelte lui...ovvero erano due tristissime applique....ikea...
Io amo ikea ma con le illuminazioni nn ci siamo molto :P

Il bagno dove sono state collocate...pero' non è un bagno triste...e ha uno specchio che ho pensato io me medesima...come colori, grana eccc...è un bagno sui toni dell'arancio e giallo....
per lo stesso motivo ho pensato di rallegrare le applique con due semplici tocchi....
Tocco che si puo' adottare per molte superfici illuminabili tristi :P, anche nei nidi vecchi dove spesso regnano di quelle ciofeche....

quindi!


Ho preso due tubetti di colore da vetro...(di quelli attacca/stacca) e ho semplicemente, presa dall'ispirazione, fatto delle gocce di colore....sulla superficie.
Il Bello di questi colori è che se il risultato non ci soddisfa, una volta seccato il colore, si puo' staccare....infatti io un pò l'ho modificato il giorno dopo!

Tutto qui! Che ne dite????
L'effetto di rilievo ,dal vivo è molto piu' carino!
--
Sara

martedì 6 settembre 2011

Di cuore

Il mio augurio va alle colleghe, a quelle navigate a quelle in affanno a quelle piene di speranze e buona volontà...e di amore verso i bambini...
il mio augurio va alle mamme, a quelle diffidenti, a quelle che "hanno bisogno", a quelle inconsolabili ma anche a quelle serene , a quelle allegre e vivaci...a quelle che credono nell'asilo nido come valore aggiunto!
Il mio augurio va alle ausiliarie, alle signore delle pulizie ad ogni persona che a modo suo ruota attorno al nido ...Ai nonni, sempre presenti, amorevoli  ed insostituibili !
Ma il mio augurio va sopratutto ai bambini, affinchè possano vivere serenamente ed in armonia un nuovo inizio un nuovo piccolo passo della loro vita...



con Affetto
Tata Sara




--
Sara

sabato 3 settembre 2011

spezzo una lancia a favore della categoria...

Lo so che è facile prendersela con le maestre, perchè sono loro che
incontrare per la maggiore (parlo in questo caso di nidi e di
materne)...
Ma credetemi... fare l'educatrice e la maestra della scuola
dell'infanzia spesso è essere il cane di due padroni
Uno siete voi genitori...
l'altro il responsabile o la cooperativa o il circolo didattico...
Parlavo l'altra sera con delle mie ex colleghe...socie della
cooperativa per la quale lavoravo anche io...essere socia significa
avere un minimo di certezza lavorativa...
che loro non hanno!
Spesso vengono surclassate da favoritismi o da nn so cosa, si trovano
a fare 20 ore settimanali e a gestirle per il meglio dei bambini che
nn è mai il loro e che spesso nn va bene ai genitori. Fanno sostituzioni a destra e a "vanvera", spesso si occupano di bambini disabili senza averne la competenza, spesso si rifiutano.
Oppure nel nido dove lavoravo...personale che nn puo' fare ore in
piu', che non puo' prendersi permessi... che non puo'! Ma che deve, fare tot incontri con i genitori, rispettare standard di qualità...deve deve deve.....deve......!!!
Quando chiede alla propria responsabile delucidazioni questa fa spallucce...
Ieri sera la mia amice e ex collega mi ha detto " Sara...a volte sono cosi tanto demoralizzata che nn mi ribello o non parlo nemmeno piu'!" E le vedi le persone con il muso lungo!
Pero' c'è bisogno di lavorare e allora invece di lanciare  la porta
in faccia al tuo responsabile, ti sdoppi, regali ore, spesso per nn far pesare ai genitori
la situazione...ma perdi l'entusiamo....lo perdi ...te ne dimentichi...
Altro esempio: parlavo con una maestra della materna statale, dalle
otto quando arriva fino a pranzo è sola con 20 bambini...se in una
classe deve inserirne ad esempio cinque o sei...puo' stare da sola con
tutti questi? No, è dura... Perchè nn mi capacito di un fatto...Perchè fino a luglio i nani stanno in sette con un educatrice e a settembre vengono lascianti nella bolgia!!
Allora le maestre per sopperire si riuniscono, fanno lo
stesso orario ....il risultato va a scapito dei genitori lavoratori
che nn si accorgono ovviamente che spesso è per il bene del bambino
Ci sono casi e casi...ci sono anche alcune maestre che si sentono
principesse e vero...,ma per la maggiore il fatto è uno.
Vengono fornite coperte troppo corte dai datori di lavoro..e con
quelle una maestra cerca sempre di coprire tutto e tutti...
Non fermatevi mai al substrato, guardate oltre...se il servizio nn è
valido spesso nn dipende solo dalle insegnanti anzi! E scusate lo
sfogo!
--
Sara

giovedì 1 settembre 2011

Buone norme

Molti asili nido, sopratutto se gestiti da una cooperativa all'atto
dell'iscrizione lasciano un contratto e un regolamento.
Su questo regolamento, spesso adottato anche da strutture meno
articolare, ci sono alcune regole di base che nessuno mai rispetta e
che , se l'educatrice, prova a far rispettare, viene a volta un pò
derisa o nn ascoltata dai genitori.(perchè loro pagano)
Le regole fondamentali sono (in ordine sparso)

-rispettare gli orari di entrata e di uscita (cosa che nn succede mai!!!!!!)
-dopo 5 giorni di assenza per malattia per la riammissione serve il
certificato (ma qui ogni struttura ha la sua regola)
-in presenza di congiutivite o qualsiasi altro virus il bambino non
puo' rimanere in struttura.
-di buona norma il bambino nn dovrebbe indossare, collanine,
braccialetti, orecchini, ovvero qualsiasi cosa possa essere non solo
persa ma anche strappata o pericolosa per lìncolumità dei bambini
stessi
Ho visto mamme preoccuparsi di piu' per un calzino spaiato che per la
possibilità di vedere la propria bimba con un lobo strappato.
-Solitamente i bambini non dovrebbero entrare in struttura con cibi o
bibite dall'esterno. . . invece l'anno scorso una mamma che si
lamentava per cose assurde chiedeva che la figlia potesse mangiare il
piccolo panino con la mortadella, non pensado che : tutti gli altri
bambini l'avrebbero voluto e non solo, potrebbero esserse sorti altri
problemi se ci fossere stati ad esempio bambini intolleranti a qualche
alimento.
Qualche anno fa in un nido ho avuto un bambino celiaco...tutti i
bambini mangiavano i biscotti che mangiava lui (ad esempio) per nn
incappare in spiacevoli momenti...
Ci sono cmq altri esempi piu' semplici...
La bambina che entra con le caramelle in tasca..dopo un mio piccolo
rimprovero la mamma mi ha fatto notare che sua figlia era in grado di
gestirle e che cmq erano per le maestre...
Io le ho fatto notare che uno dei mie lattanti ne aveva trovata una e
se la stava mettendo in bocca...è rimasta zitta...

Poi c'è sempre la spinosa questione delle medicine
Quanti genitori sono arrivati al nido con creme antibiotiche e simili
Al nido non si possono somministrare medicine, ma in nessun posto di
lavoro si possono tenere medicine almeno che nn siano salvavita.
Le uniche cose che possiamo usare noi educatrici sono disinfettanti,
creme protettive....salvo appunto casi eccezionali. Chi accetta
medicine o di somministrarle per conto vostro, sappiante che non è
piu' bravo o disponibile ma sono incoscente o poco professionale.
Oppure l'altra poco piacevole questione dei giochi.
Genitori che ovviamente per facilitare...l'entrata del bambino lo
lasciano entrare con un gioco portato da casa che abbandona dopo
cinque minuti, nonostante gli avvertimenti dell'educatrice. (e non
parlo di oggetti di transizione, quelli i nani mica li mollano :))
Durante le accoglienze nn è sempre facile tenere traccia dei giochi,
spesso si fanno sparire i piu' piccoli e pericolosi...spesso di
perdono di vista gli altri...a volte vanno rotti dai bambini stessi...
I genitori ovviamente nonostante gli avvertimenti, alle 16.05 (orario
di chiusura ...) chiedono con faccia contrita il gioco, la forcina,
l'elastico, ma mutanda della bambola...
Ma per davvero!!!!
Poi in giro si legge o si sente che in vertià le educatrici son
sbadate o disattente...
ma mamma se ti chiedo di portarmi un ciuccio da tenere al nido e non
me porti, non prendertela se poi il tuo nano perde quello di casa....


Quindi Mamme...prima di fare spallucce o di prendere poco seriamente
certe regolette mettetevi nei panni della mamma con il bambino
allergico...
Della mamma che si sente morire perchè suo figlio si è attaccato
all'orecchio di vostra figlia perchè attratto dall'orecchino.
Dell'educatrice che stampa impiega venti minuti alla ricerca di una
forcina e invece vorrebbe solo andare a casa...

--
Sara

Giorno1

Primo giorno di Nido oggi per Ale, dopo un mesetto di stop.
Da due giorni gli raccontavo che presto sarebbe tornato al nido con i
suoi amici.
Questa mattina mi son svegliata prima io, mi son resa presentabile ,
ho fatto colazione e poi gli ho portato il latte...
L'ho preparato con calma perchè non voleva farsi cambiare...pero' alle
8,25 eravamo belli che pronti e io avevo già caldo.
Quando sono arrivata, abbiamo salutato la cuoca dalla finestra e poi
siamo entrati...
Fortunatamente...appena l'ho messo a terra, ha visto la sua educatrice
e ha alzato le braccia per farsi prendere in braccio...cosi per non
rompere l'equilibrio l'ho baciato e son scappata...
Scappata da tutti, non ero per nulla a mio agio...
Oggi finiva alle 12.00, sono andata a prenderlo in bici, quando sono
arrivata stava giocando con la sabbia cantando....meglio di cosi'! :)

Qualche genitore vedendomi mi ha chiesto come va, cosa farò ora, sono
stati carini!
Magari mi proporro' come babysitter al mattino se qualcuno si
ammala...ma è solo un'idea..............
--
Sara

Parco Faunistico Valcorba, non chiamatelo Zoo!!!

Una volta amavo scrivere sul blog, scrivevo praticamente ogni giorno, poi Facebook ha rovinato un pò tutto! Volevo provare pero' a scri...