venerdì 30 marzo 2012

Cenando...al nido!

Da quando faccio questo bel mestiere...mi è capitato piu' di qualche volta di partecipare a feste di natale o di fine anno...
ma di sicuro gli avvenimenti che preferisco sono le cene al nido...
Ho avuto la fortuna di partecipare  sia come educatrice che come mamma  a questi bei momenti!
Ho nel cuore un'occasione, lavoravo ancora fuori paese e in questo asilo avevamo trasformato la festa di Natale in una grande cena di famiglia dove ognuno portava qualcosa...
Come educatrice fuori sede, quindi che tornava di sera in struttura è stato sicuramente stancante ,impegnativo ma anche molto bello!
Vedere arrivare teglie, piatti piedi di salame, anche un pentolone di passato per i bimbi, pizze e dolci fatti in casa...
Aiutarsi in cucina, passarsi i piatti come tra amici..... vedere i genitori partecipi e felici...era davvero appagante.
Un'esperienza diversa l'ho vissuta invece in questi ultimi anni
Nell'asilo nido di Alessandro la cena al nido è un momento "istituzionale", un momento che ogni anno non dove mancare.
La prima volta avevo partecipato come educatrice , la seconda volta sempre come educatrice...ma assente perchè ammalata, invece quest'anno ...ho partecipato come mamma/amica ex collega.
I partecipanti alla cena sono stati estratti a sorte...sono stati estratti due genitori per sezione con relative riserve, infatti molti hanno declinato l'invito.
Alcuni genitori non estratti ci tenevano ad esserci... io per esempio ero un riserva, una riserva felice...
Le educatrici in sinergia con la cuoca e la coordinatrice hanno elaborato un menu' sfizioso che poteva essere molto vicino a quello dei bambini ma con qualche caloria in piu' :)
Hanno apparecchiato i tavolini dei bambini creando cosi una lunga tavolata, addobbata con tovaglie allegre, i piatti dei bambini, centrotavola creati con materiali naturali , come segnaposto delle spighe e un bel menu' stampato ,come nei grandi ristoranti
Ogni mamma era seduta sulla sedia del proprio bambino..
E' stato un bel momento di condivisione...per me un momento molto rilassato, perchè mi son ritrovata a tavola con le mie ex colleghe che sono anche amiche, delle mamme che comunque conoscevo ma anche con delle mamme nuove da conoscere..
Si è parlato di bambini ovviamente, ma anche di dinamiche...dinamiche famigliari , dinamiche di gruppo
Si è parlato anche di scuola...scuola oltre il nido...visto che alcune mamme hanno anche figli più grandi.
Io personalmente sarei rimasta a parlare per ore seduta su quelle piccole sedie che mi fanno sentire tanto a mio agio, non ho nemmeno mangiato tantissimo...anche se era tutto molto buono!
E' stata davvero una serata piacevole... una serata che non dovrebbe mai mancare....
Sono anche questi momenti di condivisione a mio avviso che arricchiscono la vita dei nostri bimbi al nido anche se aimè, come già notato anche gli episodi spiacevoli non mancano
Voto alla serata? 7 :)

giovedì 29 marzo 2012

Delusione

..In questi giorni come rappresentante dei genitori mi trovo ad affrontare un piccolo problema al nido...agendo in parallelo con la coordinatrice e i genitori...
Pero' sono davvero delusa...delusa da alcuni genitori...delusa dal loro non saper vivere in collettività, delusa dal loro modo di vedere le cose,solo sotto il loro punto di vista solo ed esclusivamente a favore del loro figlio, a discriminare senza remore e banalmente...che ragionano solo con i soldi alla mano...
Incapaci di agire per il bene del gruppo....ma forse sono io la strana!!!
Ma non sono come alcuni di loro, no per niente e ne sono felice

lunedì 26 marzo 2012

Episodi poco piacevoli mal gestiti

Da un mesetto a questa parte i bambini del nido amavano fermarsi un po' nel giardino della struttura prima di andare a casa, ammetto che io stessa se Ale lo desiderava, mi fermavo un po' visto che era anche uno dei pochi momenti per potermi confrontare con le altre mamme avendo pero' sempre sotto occhio l'orologio... e uscendo prima dell'ora x.
Ora che sono una mamma e non un educatrice certe dinamiche le vedo sotto una luce diversa e le vivo in maniera quasi opposta e ammetto che quei 15 minuti erano anche piacevoli, sono consapevole che ci sono i giardinetti in paese ma anche  che un po' di buon senso a volte aiuta
La settimana scorsa c'è stato  un'episodio spiacevole.
Una nonna è venuta a prendere il nipote con l'altro nipote piu' grande (che aveva frequentato il nido ed'era nel mio gruppo)lasciandolo solo in giardino.
Il bambino giocando con una palla che aveva trovato ha colpito per sbaglio una bimba cosi...
una mamma è subito schizzata a sgridare il bambino e un'altra la nonna e io ci son rimasta malissimo.
A mio avviso la mamma numero uno non doveva permettersi di sgridare un bambino che non era suo    figlio in quel modo e la  mamma numero due doveva comportarsi in maniera meno esagitata....e forse piu' rispettosa perchè alla fine della fiera, tra l'altro, la bimba non si era fatta nulla.
Ma in che mondo viviamo?
La cooperazione??? Dov'è finita?
Perchè non dire pacatamente alla nonna di non lasciare il bambino da solo in giardino, per la sua sicurezza sopratutto???
Perchè non dire al bambino semplicemente "stai attento la prossima volta che ci sono anche dei bambini piccoli attorno!"
Perchè non aiutarsi mai tra mamme o nonni??? Perchè ci trasformiamo subito in guerriglieri???
La cosa che mi ha lasciato ancor piu' perplessa è stata la risoluzione della faccenda
Al mattino la nonna si è lamentata con le educatrici facendo anche notare il fatto che si sentiva sempre osservata dalle altre mamme e criticata quando arrivava con il bambino grande.
Cosi la coordinatrice ha sistemato la faccenda invitando i genitori a non fermarsi in giardino...che se vogliamo per altre ragioni è anche giusto...
Ma perchè non mostrare  mai ad un gruppo la maniera piu' corretta di agire??? Perchè la soluzione piu' semplice in casi come questo  è quella di disgregarlo?
Siamo ormai arrivati a vivere in un mondo dove ci si trova a litigare anche per le cacchiate piu' assurde.
Prima o poi anche la mamma numero due si troverà alle prese con un'altra mamma che la sgriderà maleducatamente per gli atteggiamenti di suo figlio o che sgriderà il piccolo stesso...e di sicuro non reagirà bene!

sabato 24 marzo 2012

Ale il supereroeeeeee


Circa tre settimane fa siamo andati con Alessandro da uno specialista per fare il punto della situazione circa il suo strabismo.
Con la visita sono state confermate tutte quelle cose che l'oculista che stava seguendo Ale ci aveva detto...
Ossia che l'unico rimedio è operare e che per fortuna l'anisocoria di Ale non è nulla di grave.
Per la prima volta Alessandro ha affrontato la lavagna luminosa con le varie immagini...e non ne ha sbagliata una... si  è evinto cosi' che  Ale  aveva gli occhiali di una gradazione troppo pesante per questo non li portava volentieri anzi..
Cosi venerdi scorso siamo andati a ritirare gli occhiali vecchi ma con lenti nuove che aiuteranno Ale a correggere un po' lo strabismo prima dell'operazione
La strategia usata per farglieli portare anche all'asilo volentieri è semplice...
Ale con gli occhiali diventa un supereroe :P
Il mio piccolo supereroe...aveva sei mesi la prima volta in cui ci siamo fiondati...di sera ovviamente al pronto soccorso perchè l'atropina aveva fatto effetto su di lui...
Era cosi piccolo le prime volte che entravamo nello studio dell'oculista, l'ultima volta ci è entrato zompettando...
Sarà dura affrontare un altro piccolo intervento...ma è solo per il suo bene, ci son bambini che sopportano di peggio e lui è o no un supereroe???

lunedì 19 marzo 2012

Primavera ecologica... eco decorazioni

Il mio giardino da questo inverno a questa parte non ha fatto grossi miglioramenti  giacinti, tulipani, anemoni & co non sono ancora sbocciati (lo so, sono io che ho troppa fretta) ma questo sole oltre ad avermi regalato un bel mal di gola mi ha a messo molta voglia di colore e primavera...
e cosi nel mio giardino sono apparsi dei strani fiori.... che non sfioricono mai :)
Ho usato dei tappi del latte e li ho incollati assieme con la colla a caldo
mettendo un po' in pratica quella voglia di ravvivare gli ambienti che non posso (piu') mettere in atto in un asilo nido
Il primo fiore è fatto con tappi del latte e uno di un succo di frutta
Al centro ci sono un po' di brillantini arancioni


In questo caso invece ho creato una sorta di segnavento, infatti il fiore con l'aria ruota su se stesso e l'effetto è molto carino...lo vedo metto bene anche appeso in una sezione di asilo nido come decorazione.







Ora voglio raccogliere altri tappi per aumentare il numero dei miei fiori


In questo caso servono davvero poche cose.
. Tappi grandi e colorati
.pistola per la colla a caldo
.cordoncino di cotone
.fantasia :)

domenica 18 marzo 2012

volevo scrivere un post diverso

Ieri sera sono venute a trovarmi due vecchie amiche...
entrambe come si suol dire grandi lavoratrici...
Poi succede che ...una di loro perde il posto di lavoro perchè il suo capo decide di cambiare attività
quel posto di lavoro che sembrava darle un po' di stabilità dopo tanti pensieri e problemi di salute che non le permettono di fare qualsiasi lavoro.
Cosi ieri sera si parlava anche di questo...del lavoro...anche nei pochi lavori stagionali rimasti
Di come sia difficile per una 34 enne trovare lavoro quando nei vari annunci trovi scritto anche le mitiche parole"bella presenza" ! La mia amica il suo lavoro lo sa far bene ma è un po' in sovrappeso e nonostante il suo bel carattere ha quasi paura a candidarsi! Si sente mortificata...anche se lei ha usato una parola piu' pesante.
Viviamo nella società della "bella presenza" ....ma a me sinceramente interessa che il gelato sia buono non che me lo dia una strafiga! Viviamo nella citta in cui chi apre un supermercato rischia il tutto per tutto e pur di risparmiare prende tutte 21 enni inesperte (che certo si devono pur lavorare ma cresceranno prima o poi)..e cosi persone come la mia amica rimangono a casa a fare la bambocciona o ad accudire i nipoti....a farsi prendere dalla depressione, a bere caffè pur di non riprendere a mangiare, a fare la dieta...

giovedì 15 marzo 2012

Segnalibri primaverili

In questi giorni sto raccogliendo un po' di materiale per un'associazione che si occupa di cani abbandonati, il materiale serve per allestire  i mercatini e il ricavato dei mercatini serve a pagare cure, cibo sistemazione dei recinti.
Cosi , visto che a volte le persone fanno  fatica, spesso per pigrizia a donarti quella bomboniera polverosa...ho pensato di creare qualcosa io con materiale che avevo e sopratutto economico
Cosi ho creato dei semplici segnalibri usando anche materiale di recupero, giusto per ridurre al minimo le spese :)






Sono veloci e facili da fare, l'unca cosa cheha richiesto tempo è stata ritagliare una lattina e creare il cuore con la big shot! :)
ps ottimi anche per accompagnare un libro da regalare magari per la festa della mamma :)

lunedì 12 marzo 2012

Una giornata diversa dal solito!

Alessandro ormai ha superato brillantemente i due anni...
è un bambino bravo, ubbidiente, che non ha mai avuto problemi ad affrontare lunghi tragitti in auto...di conseguenza portarlo a zonzo risulta facile e piacevole...
Cosi sabato assieme ad un altro papà e i suoi cuccioli siamo andati al Parco Zoo Punta verde scoperto per caso in rete. Io e cinque maschi :)
Siamo partiti al mattino di buon ora, la giornata era bella solo un po' ventosa , il parco aveva riaperto i battenti da una settimana e non c'era tantissima gente...

Alessandro ha potuto cosi girare liberamente ma sempre sotto il nostro occhio vigile...dimostrando un'enorme interesse...per...... la ghiaia del parco :)
Per fortuna anche la giraffa e gli "ippomotami" con il loro cucciolo...gli sono rimasti impressi!
Sicuramente il prossimo anno la lista degli animali aumenterà...ma è stato bello anche solo vederlo zompettare di qua e di la per il parco...
Esperienza di Ale a parte cosa penso del parco???
Sicuramente ordinato, ben organizzato, gli animali tenuti... bene... (lo si percepisce anche solo visitando il sito)...per esempio i felini...facevano i felini e se la ronfavano di brutto e l'orsa bruna era assente per ...letargo :)
I servizi contemplati nel sito c'erano effettivamente tutti anche se aimè il self service era chiuso e non lo sapevamo e non ci eravamo organizzati con troppe cose da mangiare perchè questo self sembrava ben organizzato...pero' ce la siamo cavati lostesso!
Nei bagni c'era un fasciatoio da parete ma Ale aveva paura e cosi l'ho cambiato su una panchina :)
Il parco si visita effettivamente in tre ore, dentro c'è anche un parco giochi per i bambini e quando sono aperti ci sono tre punti ristoro...
Insomma ci si trascorrono all'interno delle ore piacevoli, appena fuori dal parco fatti pochi km si puo' visitare il lungo mare di lignano sabbiadoro...ma ecco non andateci a marzo....che c'è tutto chiuso :)
Cosi ci siamo fermati lungo la via del ritorno per pranzare anzi  bivaccare con qualcosa di sostanzioso :)






giovedì 8 marzo 2012

voglia di... creare,,,,

Adoro queste giornate di sole...
 mentre Ale gioca .... io a modo mio creo.
Con un'orecchio e un'occhio mi dedico a lui, con l'altro occhio guardo conchiglie, cerco legnetti... taglio fili..

Finalmente ho usato concretamente alcune delle conchiglie che avevo portato a casa dalla Spagna quando ancora Ale era solo un'idea e  appena potevo fuggivo in nella terra del Sol da L.
Ne ho ancora molte, ma non tutte son forate accidenti...
In piu' ho utilizzato alcuni elementi della scatola con pout-porry dofta  appena presa lunedi passando in volata all'ikea per creare un'altra decorazione mobile... (non so come chiamarla) da appendere in casa... (in questa foto è momentaneamente appesa sul porta vasi comprato a settembre in un bellissimo negozietto nella valle di Ledro, ma essendo profumata è piacevole da tenere in casa... )
Avrei continuato ore ma Ale non mi ha dato molta treguea... ^_^


lunedì 5 marzo 2012

Il baratto di primavera...ma non solo...



Da qualche giorno miei tulipani hanno iniziato a farsi notare nel mio disastrato giardino....e già questa cosa mi ha messo di buon umore...
Anche quando gli acciacchi si fanno sentire...la primavera ha un'effetto terapeutico su di me......e poi, cosa non meno importante ho notato che siete in 150 a seguirmi e io adoro il 5 come numero e i suoi multipli :)
Insomma...facciamola finita cercavo un pretesto per proporvi un baratto di primavera...
In cosa consiste??? Semplice...
La mia idea è quella di scambiarci dei semi ( sarebbe bello anche delle talee di piante...ma non è garantito che arrivino sane e salve) o dei bulbi (anche se non è propriamente la stagione adatta per interrarli ) o un piccolo oggetto per il giardino...magari fatto da voi.... un qualsiasi piccolo oggetto che secondo il vostro modesto parere "fa tanto primavera" (se proprio non ne volete sapere di semi :P )
Infine, ho pensato, di concludere il tutto con una piccola estrazione....
La fortunata" batter di primavera" che verrà sorteggiata da random.org riceverà una piccola sorpresa primaverile....gentilmente offerta da.... me :P
Pare che giveway, blog candy siano illegali...di conseguenza sono costretta ad eliminare questa parte ...mi spiace!


Le indicazioni da seguire son semplici...

  • Lasciate un commento in questo post...vi chiedo gentilmente anche di scrivere per prima cosa, nel messaggio , un numero progressivo.(es. 1 partecipo..ecc eccc )
  • Scrivetemi un'email mettendo come oggetto "baratto di primavera" in cui mi confermate la  vostra volontà a partecipare al baratto 
  • scegliete i semi da inviare alla vostra abbinata...:) giocate d'anticipo
Tutto  questo...senza data di scadenza, ogni volta in cui avro' due o piu' persone che aderiscono...procederò con gli abbinamenti :)
Che ne dite ci state???
Attendo con ansia la vostra risposta ;)

venerdì 2 marzo 2012

La cosa piu' importante...(per il venerdi' del libro)

Questo libro di Antonella Abbatiello che vi propongo oggi per Il venerdi del libro
Quel bel libro  stato regalato ad Ale per Natale...
e personalmente l'ho adorato da subito in quanto lancia un messaggio chiaro che mi piace molto...
"Qual è la cosa più importante per un animale del bosco? La lunga proboscide, il collo lungo, gli aculei? Tutti, ma proprio tutti hanno delle caratteristiche che li rendono importanti ed essenziali alla vita del bosco. Tutti, nella loro diversità e nella loro bellezza, devono saper vivere insieme ed apprezzarsi"


Buon venerdi a tutti :)

Parco Faunistico Valcorba, non chiamatelo Zoo!!!

Una volta amavo scrivere sul blog, scrivevo praticamente ogni giorno, poi Facebook ha rovinato un pò tutto! Volevo provare pero' a scri...