martedì 31 gennaio 2012

Liberiamo due ricette!!! Tortino e Crepes


Partiamo dal presupposto che io solitamente
cucino per sopravvivere e che il cuoco di casa
è il papà di Ale...ma spieghiamoci meglio.  
Io cucino tendenzialmente tutti i giorni...e  qualche volta provo a fare qualcosa di diverso
sopratutto per Alessandro che non è una buona forchetta...e mangia sempre quelle due
cose ma generalmente preferisco mangiare...e non sono nemmeno molto esigente...!!!
Nonostante cio' qualche volta anche io vengo investita dall'aura della cuoca e cerco tra le
ricette, nel web o nei libri, qualcosa da fare..che non sia tendenzialmente troppo difficile
...sopratutto se a casa ho degli ingredienti freschi e genuini (wooooooooooow che paroloni)
Come ieri...
Succede che ti ritrovi in casa...con un nano con il broncospasmo e un compagno con la febbre alta... e che tu non abbia un gran chè in casa...e non possa muoverti...
Ma puo' succedere anche che suoni il campanello e che si presenti l'esercito della  salvezza...ossia la suocera con i viveri bio che piu' bio non si puo'... le uova delle galline della  nonna Gina , il radicchio rosso dell'orto sempre della nonna... e una ciambella!
Io non amo molto il radicchio crudo cosi ho pensato di trasformarlo un po'....e alla voce ricetta
facile ...ho trovato "il tortino di radicchio rosso " a dire il vero ne ho trovata piu' di qualcuna e ho da ognuna ho preso l'accorgimento che mi era piu' congeniale...
Quindi ecco a voi...una ricetta che magari vi puo' tornare utile...ma non solo.. le ricette sono due... la seconda è di una mia casa amica...che oggi mi fa compagnia in questo post

TORTINO DI RADICCHIO ROSSO DELL'ORTO E PATATE


Ingredienti (unità di misura... a occhio)
Un po' di radicchio rosso dell'orto della nonna Gina
due uova delle galline della nona Gina
Patate dipende dalla grandezza e da quanto radicchio mettete :P
Pecorino sardo
uno scaologno
sale
pepe
olio d'oliva


Procedimento 

Prendete il radicchio e lavatelo molto bene sopratutto se è stato preso direttamente dall'orto e tagliatelo a listarelle.
In una perntola fare imbiondire lo scaologno e poi aggiungete il radicchio.
Lasciatelo appassire bene.
Poi prendete le patate, sbucciatele ,tagliatele a fette (circa un cm di spessore) e fatele sbollentare nell'acqua salata per 5 minuti, scolatele e lasciare raffreddare un po'...
Poi prendere il radicchio, le patate il pecorino gratuggiato e le uova e mecolate tutto assieme cercando di non rompere le patate...
Versate il tutto in una teglia imburrata con i bordi alti , cospargete il composto con il pecorino gratuggiato e infornate il tutto per mezz'ora a 180 gradi...
Questo è il risultato...una ricetta facile non impegnativa e piacevole da mangiare...sopratutto di sera...


Prima di servire il tortino lasciatelo intiepidire...e buon appetito


Se  invece volete...qualcosa di piu' eccelso...seguite con attenzione la ricetta della mia ospite...
Una ragazza dalle mille peculiarità...simpatica anche tra l'altro!
Francesca...che  ancora non ha un suo blog...per questo la ospito...ma spero lo apra presto :)

CANNELLONI DI CREPES AL SALMONE


Libero per voi una delle mie ricette “storiche”, quella che ho fatto ad ogni nuovo ospite e che ogni tanto ripropongo. Ma prima di tutto questo credo sia d'obbligo la presentazione.
 Io sono Francesca, qualcuno di voi mi potrà conoscere come sunbeam_francy, altri proprio come Francesca ed altri ancora impareranno a conoscermi. Ho avuto l'onore di essere ospitata da Sara, splendida amica, in questo nido così accogliente e per questo la ringrazio di cuore. 



Ecco a voi la mia ricetta:

Ingredienti per 12 crepes (circa per 6 persone)
 -Per le crepes:
   2 uova
   250 ml di latte
   100 g di farina
   20 g di burro morbido o di olio (facoltativo)
   un pizzico di sale
-Per il ripieno:
   300g di robiola fresca
   400g di salmone all'olio d'oliva in scatola
-Per la besciamella
   500g di latte
   50g di farina
   20g di burro
   1 cucchiaino di sale
oppure compratela ;)
-Per  rifinire
   parmigiano grattugiato q.b.

Procedimento:


Preparazione delle crepes: sbattere le uova, unire il burro o l'olio, il latte ed infine la farina piano senza formare grumi ed il pizzico di sale; una volta ottenuto un composto omogeneo lasciarlo riposare in frigorifero per 30 minuti.
Nel frattempo preparare il ripieno: con un robot da cucina frullare insieme il salmone con la robiola cercando di ottenere la consistenza desiderata.
Procedere poi con la preparazione della besciamella: in una pentola fondere il burro, una volta fuso aggiungere lentamente la farina e mescolare con una frusta per evitare la formazione di grumi, unire poi, sempre lentamente, il latte continuando a mescolare; oppure aprire la scatola versarne un po' in un contenitore ed allungarla con un po' di latte.
Passata la mezzora di riposo dell'impasto si può procedere con le crepes: imburrare una padella o una piastra per le crepe e versare con un mestolino il composto, procedere così alla preparazione di circa 12 crepes.

Una volta preparate le crepes riempirle con circa un cucchiaio di composto di robiola e salmone (spalmato) e poi arrotolare le crepes, disporle poi in una teglia da forno e ricoprire il tutto con besciamella e una spolverata di parmigiano.
Infornare il tutto a 180° per 15-20 minuti.

La ricetta può essere realizzata, ovviamente, anche con il Bimby: preparare le crepes e la besciamella come da ricetta del libro base e per il ripieno mettere tutto nel boccale vel 3 per 10 secondi.
Buon appetito!








"Queste ricetta le regaliamo ad un'amica. Non sono di nostra proprietà , fanno 

solo parte della nostra  quotidianità: per questo le lasciamo liberamente  

andare per il web....."





"le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia"



e voi??? non liberate mai una ricetta????



Grazie mille a tuttiiiiiiiiii

Posted by Picasa

lunedì 30 gennaio 2012

Non solo lego: Piccolo esempio di motricità fine...

Non solo lego: Piccolo esempio di motricità fine...: Giornataccia a casa nostra... Ale è difficile da gestire a causa di un malanno di stagione e' capriccioso, lagnoso, cambia sempre idea,...

14/02/2012: Libera un Libro per ZeBuk!

Molte di voi conosceranno già Zebuk...ma alcune di voi "anche no"...giusto?
Le ragazze di zebuk sono mie compagna di forum e hanno messo in piedi una bellissima  iniziativa :)
per saperne di piu' andate a trovarle  su ZEBUK!


venerdì 27 gennaio 2012

40 giochi di rilassamento per i bambini da 5 a 12 anni

Per questo venerdi del libro...ho scelto questo libro
40 Giochi di rilassamento per i bambini da 5 a 12 anni  ed il punto d'incontro
di Micheline Nadeau


I giochi son ben descriti e di facile attuazione 
un bel libro che non vedo l'ora di mettere in pratica...

"Questo divertente ed efficace manuale presenta validi consigli per organizzare le attività ricreative dei nostri bambini.
Indicazioni precise e chiare illustrazioni descrivono i giochi, i trucchi e le tecniche di base. Ogni gioco, perfettamente adattabile all'ambiente e ai bisogni specifici dei bambini, è strutturato in modo da essere usufruibile da un gran numero di operatori, ad esempio educatori, istruttori nei campi estivi, sorveglianti, maestri, animatori e, naturalmente, genitori."

Il primo disegno "importante di Ale"

Colgo la palla al balzo, ovvero un post di mammafelice , per mettere in questo blog, oltre che libro dei ricordi il primo disegno importante di Ale...
E' di agosto e aveva appena compiuto due anni...sembra solo un foglio scarabocchiato a penna, in realtà lui ha disegnato mamma, papà e bimbo (fino a questa estate lui era bimbo)
Noi tre siamo disegnati proprio sotto le scritte...piu' chiaro di cosi??? ^_______^



questo invece è un disegno fatto al nido e appeso in androne... a volte si cerca di estrapolare dai disegni chissà quali cose...qui Alessandro è stato chiaro, ha disegnato....colori....


mercoledì 25 gennaio 2012

Ieri scrivevo di emozioni

Oggi è tornato il papà Luca...
è arrivato giusto in tempo per andare a prendere Ale al Nido...
Solitamente in questa occasione andiamo assieme, ma io vado...principalmente per godermi la scena....
Io solitamente mi metto fuori  dalla visuale di un nano dueenne che si aspetta di trovare la mamma in androne... e lascio davanti alla porta il papà!
Ora che Alessandro si accorge quando manca...apprezza molto di piu' il suo ritorno....
Lo vede....fa la faccia sorpresa, gli corre in contro e lo bacia ...poi lo guarda lo stringe e lo bacia ancora....
e io mi sciolgo

lunedì 23 gennaio 2012

Un'idea veloce per carnevale???

Il vestito da angioletto!
L'anno scorso Ale aveva poco piu' di un'anno e mezzo e non amava le costrizioni
L'unica festa alla quale avrebbe partecipato era quella del nido, dove fa caldo!!!
Cosi ho chiesto a mia mamma di farmi una tunica di raso da angelo! :P
Sulle maniche le ho fatto attaccare un collo di pelo finto che avevamo in casa e delle stelline luccicose che sempre avevamo in casa...fortunatamente, perchè in pannolenci erano pesanti e meno graziose!
Le Ali le ho fatte in velocità con un cartoncino dorato un pelo rigido...non volevo fossero ingombranti...e pesanti...ma non stavano molto aperte:P
In testa la corona è durata poco niente e mentre mangiava i biscotti al cioccolato si è impiastricciato tutto il pelo :P
E' stato un vestito poco pensato ma comunque ben riuscito e costato poco ^_^
Quest'anno non so cosa fare!
Non amo il carnevale ma non voglio per questo privarlo di questa festa.
voi che farete????


QUI le altre foto

giovedì 19 gennaio 2012

Internet ...la rete invisibile che non si dissolve

Non ricordo esattamente che anno fosse ,forse 2004....da un po' frequentavo un piccolo sito, con un piccolo forum e una chat... era bello, mi sentivo quasi in famiglia, c'erano persone di ogni età e tante persone diverse...
E' stato un bel periodo fatto di chiacchiere, messaggi, raduni...bei raduni...
In entrambi i raduni c'era Enza ...Una simpatica ragazza sempre sorridente e socievole....
Poi il sito ha chiuso..
e con un paio di persone mi sono rivista e mi sento tutt'ora...
Enza invece l'ho ritrovata su fb tempo fa...ma l'ho quasi ripersa di vista...
Mi sembrava di aver capito che era in attesa e cosi sta sera son passata nella sua pagina su fb che non aggiorna da Natale forse....e li ho capito...l'attesa era un po' diversa ma pur sempre attesa...
....ho trovato anche il suo blog e mi sono emozionata leggendo del giorno piu' bello della sua vita qui..... Le leccornie di Enzuccia se vi va di emozionarvi leggete il post :)

mercoledì 18 gennaio 2012

Turbino di pensieri ...ma non so se arriverò ad una conclusione...

Mi capita ogni tanto come questa sera di perdermi in un groviglio di pensieri...
Pensieri che spesso finiscono in negativo per forza di cose perchè investita senza volerlo da brutte notizie  o da concitazioni assurde...
Penso al fatto che sta sera in tv ho sentito parlare di produttività...fare crescere la produttività per far crescere gli stipendi di conseguenza...
Ma io penso che in realtà, in molti in questo periodo, stiamo pensando che invece potremmo cambiare il nostro modo di agire e abituarci ad avere bisogno di meno...e trasmettere questo pensiero agli altri. Ho provato a dire questa cosa sta sera e qualcuno mi ha detto che no..il nostro sistema capitalistico non funziona cosi'.... !
Ma dai????!
Ci sarà sempre chi avrà bisogno di spendere ovviamente ma anche chi potrà trovare nuove soluzioni per non farlo...e in questo caso la rete aiuta tantissimo.
Quando L lavorava in Olanda e mi raccontava che la i negozi alle 17,30/18.00 chiudevano...non me ne capacitavo...ma gli olandasi finiscono di lavorare per le tre e qualcosa... insomma la loro giornata finisce vivendo...non arrancando per la cena..
Poi pensavo ai blog...
Ogni giorno io personalmente arrivo ad un nuovo blog...dove inevitabilmente apprendo e faccio mia una cosa nuova che potrà tornarmi utile...non è un risparmio questo? Non è un valore aggiunto da mettere in pratica???
Questa sera sempre ascoltavo la tv di striscio( quando sono dai mie ascolto molti piu' tg in maniera passiva) a casa mia li evito e guardo molta meno tv e sentivo come su di un programma si demonizzavano un po' i negozi on line a scapito di quelli reali..

lunedì 16 gennaio 2012

Con un figlio ci sono tante prime volte...


Questa sera eravamo a tavola...io , mia mamma e mio papà... Ale era sul seggiolone (qui dai miei lo usa ancora per sua scelta) e stava mangiando la sua minestra... era tranquillo...
ad un certo...pronuncia alcune parole che non ha mai detto spontaneamente...che mi hanno un pò scossa....
"mamma...ti voglio bene "e li la mia corazza....si è frantumata...e mi son commossa davanti ai miei genitori...
Mi ha colta di sorpresa e mi ha spiazzata....mi ha fatta emozionare.....
a dire il vero ogni sua conquista, ogni sua azione spontanea mi emoziona...
come la settimana scorsa quando ha improvvisato da solo un percorso motorio
In questi giorni lo adoro piu' che mai...ma martedi se ne torna al nido :))))))))

domenica 15 gennaio 2012

Mi da sicurezza...

Dopo la tragedia della costa concordia...
dopo aver visto bambini impauriti avvolti da coperte sconosciute
dopo aver letto enormi cazzate, enormi commenti pieni di ignoranza e povertà d'animo in giro per il web...
Dopo essere stata declassata come l'italia da mia nonna paterna...
dopo aver dato lo sciroppo per la tosse al mio cane...
avere Ale nel lettone...mi da SICUREZZA

venerdì 13 gennaio 2012

Quanto è grande un milione? (per il venerdi del libro)


Ale e il suò papà ultimamente leggono questo bel libro... 
"quanto è grande un milione???" 
Un libro che ho preso ad una fiera del libro, quando Ale aveva pochi mesi..
E' un libro molto carino e ben disegnato.


                                   "Un milione è un numero molto grande.
                                         Ma quanto, esattamente? Il pinguino Piumino vuole scoprirlo.
                              Mettiti in viaggio con lui per scoprirlo anche tu."



mercoledì 11 gennaio 2012

Bomba

o.68872.jpgIn questo periodo di assenza forzata dal lavoro... comunque ho vissuto di riflesso i malesseri di una mia collega...alle prese con la mamma "mai contenta" di turno.
Mamma che fino all'anno scorso era molto felice di come suo figlio viveva in nido quando era nei lattanti con me e la mia collega appunto.
Poi i bambini invitabilmente crescono, vanno in una sezione piu' grande... io me ne vado e le cose cambiano!
La mamma si lamenta...ma sempre un pò per dare aria ai denti...non parla mai con la responsabile, minaccia di portare il bambino altrove a settembre... e a Natale fa per conto suo un pensiero alle educatrici...mah!
Non da mai spiegazioni chiare...si lamenta e basta
Questa mamma lavora anche nello stesso settore...
Queste sono le tipiche mamme che capitano almeno una volta all'anno, che mettono in crisi le colleghe piu' stressate...
Sono quelle mamme sempre un pò sopra alle righe, che hanno bisogno di attenzioni , che non capisci mai fino a dove vogliono arrivare.
Spesso i figli di queste mamme al nido sono sereni, giocano e si divertono...e fatico a capire dove sia il reale problema...
Poi queste mamme tendenzialmente parleranno male del nido e del personale....ma per fortuna non tutti le ascolteranno...restano comunque una bella bomba pronta ad esplodere da un momento all'altro!

--
Sara

Appunti di vita

Diciamo che negli ultimi giorni non mi ero per niente persa ad appuntare buoni propositi...che tanto sapevo non avrei assecondato...
Cosi sono passata all'azione direttamente....
Sto sorridendo di piu'...anche se Luca mi chiede sempre perchè sono arrabbiata..
Invito piu' spesso gente a cena... vedi Ale ieri sera che all'una diceva ai nostri ospiti "non andate viaa"
Mi curo piu' celermente o almeno ci provo...non accampando scuse banali...per tergiversare.....insomma erano i buoni propositi dell'anno scorso :P nel mentre....cerco di portare avanti il mio progetto tra una richiesta e l'altra di Ale che mi stupisce ogni giorno...
Oggi ha fatto in musetto triste...e gli ho chiesto..."cos'hai Ale?" e lui "sono tiste...." (che ne sa lui della tristezza????) e io "cosa ti ha fatto arrabbiare Ale, perchè sei triste" lui ha alzato lo sguardo e mi ha detto "non sono triste sono allegro!!!"

Diventa sempre piu' dura tenergli testa...

domenica 8 gennaio 2012

Ale ...30 mesi di....continua crescita...



Alessandro è un bambino di due anni e mezzo...che sta sera ha assaggiato le polpette al tonno e patate e ha detto "non male".
E' un bambino che pur di avere un po' il suo amato ciuccio ha chiesto di avere quello verde (che ha una forma che non gli piace ma che fa meno male al palato)...è un bambino che ha accettato di buon grado il timer, quando  è suonato...mi ha restituito il ciuccio...
(mi sono accorta tardi dei danni che gli sta provocando il ciuccio :( io mamma snaturata)
Ale perla come un grande ma non molla il pannolo, con il riduttore e il vasino ci gioca e basta...e se gli parli di pipi' nel water o nel vasino....quasi piange...ergo non è pronto!
Ale è un bambino spassoso, commediante....sorridente, solare...sensibilissimo
Una sera si è messo a piangere perchè lolita , il cane dei barbapapà si era impigliata nel fondale del mare e non riusciva liberarsi...
Mi mette il buon umore...
mi scalda il cuore...
Giovedi il papà parte per il lavoro, ormai Ale è pronto per sapere e capire che il papà partirà e stara via un po' di tempo .
Ale sta crescendo troppo in fretta...e io lo adoro.
Domani andrò ad iscriverlo alla scuola matarna e un pò mi viene il magone...

mercoledì 4 gennaio 2012

Aimè in questi ultimi mesi un paio di famiglie giovani di mia conoscenza si sono sfaldate e rotte... arrivando alla separazione...
Spesso quando si parla di queste cose...si pensa inevitabilmente al tradimento...invece in questi due casi...è finito l'amore...non si sono risanati dei rapporti...! Le fondamenta non erano stabili!
La cosa triste è che ci vanno sempre di mezzo dei bambini ma non solo...anche gli uomini...ci rimettono un sacco...anche quando l'amore finisce dalla parte femminile loro si trovano a dover lavorare come matti e dare metà del proprio stipendio alla ex moglie...per i figli certo...sacrosanto...ma...
 Si ritrovano a dover tornare dai genitori perchè dando metà dello stipendio non resta un gran chè per un affitto...e per poter rifarsi una vita...
Sono un po' triste per questi miei due amici che vedono molto meno i loro figli e spesso non dormono di notte...

lunedì 2 gennaio 2012

Sentirsi fuori tempo massimo

Al nido di Ale è arrivata G. , giovane ragazza 21 enne, che lavoricchia con la mamma, fa la rappresentante di prodotti cosmetici ma che ha un disploma di liceo e ama i bambini.
G quindi aveva tutte le carte in regola per essere il nuovo Jolly del nido...
Jolly al quale la cooperativa non ambiva...ma che è stata costretta ad assumere...
...e cosi' G.non ha solo soppiantato me ma anche un'altra educatrice..
Lei non ha colpa...è colpa del sistema...
Sistema che incentiva ad assumere le persone per sfruttare  gli sgravi fiscali mettendo da parte il fattore esperienza...ad esempio.
La cosa assurda è che nel sito della mia ex coop si decanta l'impegno a favorire il benessere dei bambini, mantenendo la continuità tra educatrici e bambini e bla bla bla...parole solo belle parole...
G è entusiasta, è la sua prima esperienza,  la fa anche a pochi km da casa...che volere di piu'! La capisco...e mi sta pure simpatica...
Anche io a 21 anni ero entusiasta...mi son fatta vari anni come pendolare.... per andare a lavorare  spesso a chiamata a 70 km da casa, in tante mi hanno chiesto "ma chi te lo fa fare??".
La voglia di fare il lavoro che amavo... mi spingeva a sbattarmi, a fare tante ore fuori casa e tanti km...
Sinceramente speravo in cuor mio che servisse...ILLUSA
Io di esperienza ne ho tanta... mi ritengo una brava educatrice e me lo dicono in tanti...( e chi mi conosce sa che abitualmente non parlo cosi' di me )ma attualmente sono disoccupata...come mai???
Sinceramente non me la sento piu' di fare tanti km per lavorare in un asilo nido...perchè ora ho un bambino che merita la mia presenza...e qui attorno le opportunità me le sono giocate essenzilmente un po' per sfortuna un po' per l'età  e di asili ce ne sono pochi...
Quindi?????
Quindi forse è ora di rischiare...


Parco Faunistico Valcorba, non chiamatelo Zoo!!!

Una volta amavo scrivere sul blog, scrivevo praticamente ogni giorno, poi Facebook ha rovinato un pò tutto! Volevo provare pero' a scri...